Positivo l’esordio in campo della SIECO Service Impavida Ortona che supera in allenamento congiunto il Foligno, militante nel campionato di Pallavolo di Serie B con un secco 4-0 (25-20, 25-23, 25-20, 25-18). 

NEL PRIMO SET, la Sieco ancora orfana dello Slovacco Bencz, in rientro dall’europeo, scende in campo con SITTI al palleggio e ZANETTIN opposto, SIMONI (captano) e MENICALI al centro, TARTAGLIONE e OTTAVIANI schiacciatori, libero PROVVISIERO.  Partono subito forte i padroni di casa che si portano avanti con un parziale di 4 a 0. Ace di Zanettin ed il tabellone indica il punteggio di 7 a 2. Ottimo recupero difensivo degli ortonesi ma dalla successiva ricostruzione di gioco, il Foligno, cinico, e mette segno il quinto punto: 11-5 con il pubblico ad applaudire le due squadre in campo. La strada per il Set sembrerebbe in discesa per l’Impavida che grazie ad un muro di Menicali fa registrare il massimo vantaggio 23-15. Arriva invece un inaspettato parziale di 4 punti per gli ospiti che si rifanno sotto sul 23-19. Ci pensa Ivan Zanettin ad interrompere la rimonta del Foligno e a chiudere il set sul 25-20.

IL SECONDO SET vede la Sieco schierare il medesimo sestetto con l’eccezione di Zanini, schierato al centro al posto di Michele Simoni. È proprio il nuovo entrato a mettersi in mostra con un buon primo tempo che vale il 2-1, ma si gioca punto a punto ed il Foligno è sempre li 4-3. Sono Menicali, con un ace,  e Tartaglione di potenza a pigiare sull’acceleratore e a portare il sestetto locale sul 12-9. Il Foligno non ci sta e sfodera gli artigli. Gli ospiti, non paghi, dopo aver messo a segno due Ace ed un muro ai danni di Ottaviani, riescono a portarsi avanti di due lunghezze: 18-20 con l’Impavida costretta ad inseguire. La rimonta dei ragazzi di Mister Lanci arriva proprio nel finale di set con Tartaglione che regala ai propri compagni di squadra il set-point: 24-23. Nulla da fare per il Foligno che nell’azione successiva subisce il muro Impavido che sancisce il 25-23 finale.

NEL TERZO SET torna in campo Michele Simoni a sostituire Menicali. Gioca bene la SIECO che con un ACE di Zanettin prima, 3-1, ed una bordata di Ottaviani poi, si porta avanti sul 10-5. Piccolo imprevisto per Zanettin, che sul punteggio di 11-9 perde una lente ed è costretto ad uscire dal campo sostituito da Rustignoli. Il tempo necessario a risolvere il problema e Zanettin torna in campo quando il tabellone elettronico indica che i padroni di casa sono in vantaggio per 13-11. Gli ospiti, complice un’invasione fischiata a Sitti, si fanno sotto 14-13 ma Zanettin è implacabile e riporta la SIECO a debita distanza dagli avversari 18-16. A questo punto il Foligno allenta la pressione e gli ortonesi hanno gioco facile dapprima con Tartaglione per il 21-16 e poi con Ottaviani che fa set e partita murando l’attacco dell’avversario: 25-20.

Di comune accordo, i due tecnici decidono di giocare anche un QUARTO SET per dare spazio anche a quei giocatori meno utilizzati nei set precedenti. Si parte dunque con al palleggio D’ONOFRIO ed opposto ZANETTIN. SIMONI e ZANINI al centro, RUSTIGNOLI e OTTAVIANI schiacciatori, libero PESARE. L’avvio di set è caratterizzato dal classico effetto ad elastico con la SIECO sempre avanti di un punto in cerca di un allungo ed il Foligno che inesorabile accorcia le distanze addirittura riuscendo a trovare il pareggio sul 7 a 7. Sarà proprio questo il momento migliore per gli ospiti che non riusciranno più a star dietro ai padroni di casa. Un parziale di 4 a zero porta la SIECO sull’11-7. Rustignoli segna il 16-10 e poi si accomoda in panchina sul 18-12 per lasciare spazio a Samuele Lanci. Cambio che si chiude sul 20-14 quando Rustignoli torna in campo. Nel finale c’è spazio ancora per un ACE del solito Ottaviani, 21-14 ma a chiudere anche questo quarto set supplementare ci pensa un errore al servizio del Foligno: 25-18