È un turno infrasettimanale dal sapore dolce per la compagine biancoazzurra che davanti al proprio pubblico sfoggia ancora una prestazione non adatta ai deboli di cuore e conquista la terza vittoria di fila ai danni del Mondovì.

La SIECO fa la SIECO, giocando una partita ciclotimica fatta di incomprensibili buchi nel gioco alternati a fasi entusiasmanti giocate ad altissimi livelli. Ortonesi costretti ad inseguire per gran parte dei set gli ospiti, che seppur molto fallosi in servizio, sfoggiano una buona capacità di recupero e ricostruzione. Fasi che invece mancano ai locali, almeno fin quando decidono che è ora di rientrare in partita. Incredibili per la loro capacità di trasformarsi ed evolversi durante il corso del set, i giocatori locali sono capaci di raddrizzare due set che sembravano ormai andati a male dopo aver già perso nettamente il primo. Emblematico della personalità degli ortonesi il terzo set, quando i padroni di casa, in vantaggio di sei punti, finiscono poco dopo ad essere ancora costretti a rincorrere gli avversari in un set che sembrava indirizzato sui binari giusti e che invece li ha quasi portati al deragliamento.

PRIMO SET. La SIECO si schiera in campo con un sestetto privo di sorprese che prevede Andrea Lanci al palleggio e Bencz opposto. Reparto centrale affidato a Simoni e Menicali, banda per Tartaglione e Ottaviani. Il Libero è Provvisiero. Dall’altro lato del campo, Mondovì risponde con il palleggiatore Cortellazzi e l’opposto Paoletti, Parusso e Picco centrali, Borgogno e Mercorio Schiacciatori. Prandi Libero. Il primo servizio è dei padroni di casa e se ne incarica Simmaco Tartaglione mentre il primo punto è degli ospiti con Picco al centro. Milan Bencz confeziona il 5-3 per i suoi che vale un mini-break. I piemontesi annullano la distanza prima e completano il sorpasso subito dopo con una buona rotazione che vede Borgogno al servizio e Paoletti prima linea: 10-12. Muro di Simoni e punto del pareggio 13-13. Un guasto al Video Check non può soddisfare la richiesta di Mister Lanci per un presunto tocco a muro non ravvisato e si è quindi costretti a fidarsi della decisione arbitrale 13-15. Bel recupero di Provvisiero che rimette in gioco un pallone ormai perso, Bencz capitalizza 16-17. Allungano ancora gli ospiti con l’ace di Cortellazzi 16-19 e Nunzio Lanci si rifugia in Time Out. Ace anche per Borgogno, con la palla che si ferma sul nastro e poi cade nel campo della SIECO: 17-21 e ancora time-out per Nunzio Lanci. Arriva ancora un ace per Mondovì, questa volta con Parusso 18-24. L’ultimo punto del set è deciso al Video-Check, che questa volta funziona, e ribalta la decisione arbitrale a favore degli avversari. Set che si chiude 18-25

Formazioni invariate nel SECONDO SET. Si gioca punto a punto. Entrambe le formazioni non riescono ad approfittare degli errori altrui, fin quando un servizio lungo linea di Parusso fa segnare l’ace che vale il 3-5. La fase di copertura piemontese è registrata a puntino, la SIECO non riesce a ricostruire sprecando numerose occasioni e Mondovì vola a +4: 3-7. Il Servizio di Menicali riesce a mettere in difficoltà la ricezione ospite e la Sieco che fa segnare il 6-8. Menicali, con un muro solitario completa la rimonta: 11-11. Ancora un muro ortonese, questa volta di Ottaviani in collaborazione con il solito Menicali ed è sorpasso 13-12. Ora la partita è più viva e piacevole e quando Borgogno pesta la seconda linea, Coach Barisciani chiama in panchina i suoi sul 16-14. Provvisiero replica il recupero spettacolare del primo set, ma questa volta gli avversari ricostruiscono bene 18-16. Comincia a funzionare il reparto difensivo ortonese e quando si ricostruisce bene, le bocche da fuoco sono prolifiche. Muro di Michele Simoni che gli vale l’ovazione del pubblico presente: 21-16. Lanci vuole emulare il suo Libero e si … lancia verso le panchine a recuperare una palla davvero complicata 22-17. Fallo fischiato alla seconda linea monregalese e 23-17. Set che si chiude con l’ace di Capitan Lanci 25-20

Anche il TERZO SET vede i sestetti invariati con un Mondovì che parte a mille e va subito sullo 0-3. Gli impavidi, troppo fallosi nei fondamentali lasciano campo aperto ai piemontesi 2-6. La SIECO non riesce a trovare la strada del recupero e sul 6-9 Mister Nunzio gioca la carta Di Meo al posto di Ottaviani. La carta è vincente, subito Muro per il “Senatore” sulmonese: 7-10. Bomba di Michele Simoni che fa fruttare benissimo una “free ball” nata dal servizio di Bencz: 12-14. Nuova fase calante ortonese, Paoletti le butta giù pesanti e per la gioia dei suoi aumenta il vantaggio 12-17, Time Out per Nunzio Lanci. Ace per Tartaglione, rosicchiati due punti 14-17. Quando Bencz sfonda il muro di Borgogno, è la volta del tecnico piemontese a chiamare tempo 15-17. Ci pensa Pietrone Di Meo con due punti consecutivi a riportare a galla gli adriatici 18-18. Geloso, Menicali vuole imitare Di Meo e con due muri consecutivi regala il doppio vantaggio alla SIECO. Ora i Dragoni ricominciano a cantare: 20-18. Ancora Menicali che oggi ha davvero un buon rapporto col muro: 22-19. Rocambolesca azione ortonese finalizzata da Tartaglione 24-20. Bencz mette a terra la palla che vale il set del sorpasso: 25-20.

Pietro Di Meo in campo anche nel QUARTO SET, con Ottaviani a riposo. Questa volta sono invece i padroni di casa a partire forte, con Mondovì che appare frastornata e demoralizzata. Coach Barisciani chiama tempo sul 4-0. La musica non cambia, la SIECO macina finalmente un buon gioco e gli ospiti incapaci di reagire costringono la panchina a bruciare subito anche il secondo Time Out: 8-2. Ma il “lato oscuro” è dietro l’angolo e un’ombra torna di prepotenza sui giocatori ortonesi portando con se i soliti fantasmi. Ospiti che recuperano punti su punti: 8-6 e Mister Lanci chiama tempo. I piemontesi sono galvanizzati e completano il recupero sull’8 pari. Sorpasso Mondovì che si trova incredibilmente avanti 9-12. Ottaviani torna in campo per Di Meo. Sempre insidioso Capitan Lanci al servizio, la VBC soffre le sue flottanti: 13-13. Set che una volta raddrizzato vede le due contendenti viaggiare punto a punto: 19-19. Fischiato un fallo in ricezione al Libero Prandi 21-19. Fischiata invasione aerea a Menicali ma in seguito alle proteste di Capitan Andrea Lanci, gli arbitri si consultano e alla fine accolgono la richiesta di Video Check inoltrata da Nunzio Lanci. Purtroppo l’elettronica non è d’aiuto, il secondo arbitro non è in grado di prendere una decisione dalle immagini e quindi ci si affida alla decisione del primo: 21-20. Ancora Video Check, questa volta per decidere se la palla è dentro o fuori, in ballo per gli ospiti c’è il punto del pareggio. La decisione del primo è sovvertita dal computer: punto alla SIECO 23-21 e gli animi si scaldano sotto rete. L’allenatore ospite chiama il Contro Check per un ipotetico fallo a rete, che però non c’è ed il punteggio rimane invariato. Il solito Milan Bencz mette a terra il ventiquattresimo punto ma Mondovì annulla di potenza il primo match point. Succede un po’ di tutto in questo finale di gara. Nunzio Lanci chiama TIME OUT ma l’arbitro non si avvede né del suo gesto né della sirena né della spia luminosa a testimonianza della sua richiesta. Il gioco quindi  prosegue e Bencz ne tira una delle sue, il muro sfiora e segna il 25-22. Tutto il palazzetto, giocatori compresi festeggiano, ma non è finita. La panchina ospite chiama Video Check contestando il tocco a muro. Dopo breve consultazione il punto è confermato. La SIECO vince set e partita. Ma è davvero finita? Ancora no. L’arbitro richiama tutti i giocatori al loro posto, giusto il tempo di ammonire Capitan Lanci e poi, chiude, stavolta davvero, la gara.

Ottaviani: «Partita difficilissima ma ennesima dimostrazione del fatto che sappiamo riprenderci da situazioni complicatissime. Bene così sperando di limare via, partita dopo partita, anche questi momenti di affanno per stare finalmente tutti più tranquilli»

Tabellini:

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 8, Pesare (L) n.e., Zanettin n.e., Bencz 24, Tartaglione 11, Ottaviani 6, Sitti n.e., Provvisiero (L), Di Meo 4, Lanci A. 2, Zanini n.e, Menicali 11. Allenatore: Nunzio Lanci

VBC Mondovì: Menardo, Cattaneo 1, Bosio n.e, Maccabruni n.e, Parusso 9, Mercorio 9, Sordella n.e, Prandi (L), Picco 8, Cortellazzi 2, Paoletti 17, Borgogno 20. Allenatore Mauro Barisciani.

SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA – Vbc Mondovì 3-1

(18-25) 0.26 minuti (25-19) 0.28 minuti (25.20) 0.27 minuti (25-23) 0.32. Durata totale incontro 1.53 minuti.

LA REPLICA DELL’INCONTRO andrà in onda Giovedì 12 alle Ore 13.00 e alle ore 20.30 questa volta sempre su TELEMARE (canale 113 del dtt)