Il cuore questa vota non è bastato alla SIECO. La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania si aggiudica l’intera posta in palio in casa di una Impavida ancora priva del suo giocatore più prolifico, l’opposto Milan Bencz, e dell’esperto centrale Michele Simoni.

Il risultato finale di 1-3 narra di una gara molto combattuta, con la solita SIECO non adatta ai deboli di cuore capace di auto ingarbugliarsi in intricate matasse così come di tessere finissime trame di gioco. Ancora con le fasi di ricezione e difesa da perfezionare, e nonostante i tanti errori al servizio, gli impavidi sfiorano l’impresa trascinati da un Ivan Zanettin in splendida forma capace di non far rimpiangere un fenomeno del calibro di Bencz. Il verdetto finale è fin troppo severo ma tant’è. La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania esce dal palasport di Ortona vincitrice. Eccezion fatta per il primo set, nel quale i laziali si sono trovati spesso in vantaggio con un notevole distacco, l’Impavida è sempre stata in partita, soccombendo agli avversari che hanno potuto approfittare di una serata “no” dai nove metri che ha afflitto un po’ tutti gli atleti biancoazzurri.

PRIMO SET: Padroni di casa che scendono in campo con Andrea Lanci in regia e opposto Zanettin. Il “Pacchetto Centrali” è invece formato da Menicali e Zanini, con Tartaglione e Ottaviani Schiacciatori. Libero Provvisiero. Al di là della rete i laziali sono pronti con l’ex Pedron palleggiatore e l’opposto Mochalski. Calonico e Festi centrali, Cernic e Shavrak sulla banda, libero Bonami.  L’incontro si apre con il servizio del Tuscania ed il primo punto della SIECO. Arriva subito il primo break per gli ospiti 1-3. Il Tuscania gioca in scioltezza e quando il tabellone indica 3-7, Nunzio Lanci chiama il primo time-out a disposizione. Prolifico il turno di Tartaglione, nel quale la Sieco accorcia le distanze 7-9. Quando Zanettin sfrutta il tocco del muro che vale il 9-10, coach Montagnani decide che è ora di interrompere il gioco. Arriva una nuova fase calante dei padroni di casa, Tuscania ne approfitta, riprende il largo 9-15 e Nunzio Lanci sfrutta la sua seconda chiamata di Time-Out. Anche la fortuna è tutta per Tuscania, Mochalsky mette a segno l’ace del 16-21 grazie anche all’aiuto del nastro che stoppa la palla e la fa cadere senza che nessun impavido possa recuperarla. Errore di Shavrak la sua pipe sulla rete costringe Tuscania a chiedere Tempo 19-21. Tartaglione fa ace due volte e la SIECO trova un incredibile pareggio 21-21. Finale di set convulso dove la SIECO non riesce a trovare la forza necessaria a completare l’impresa, arrivano un errore al servizio ed un paio di ricezioni sporche che permettono agli ospiti di chiudere il set 22-25.

Formazioni invariate nel SECONDO SET che comincia con il Capitano Andrea Lanci al servizio e proprio con questa rotazione che la SIECO conquista il primo break 2-0. Tuscania mette avanti il naso per la prima volta nel set 6-7. Zanettin è autore del muro che regala il pareggio ortonese 11-11 e nell’azione successiva ancora un muro, ma questa volta di Menicali, segna il sorpasso 12-11. È invalicabile il muro a tre eretto dalla Maury’s. Il doppio vantaggio 16-18 fa decidere a Nunzio Lanci di chiamare Time-Out. È un susseguirsi di emozioni, Zanini trova l’ace del 19-19 e Tartaglione il mani-out del 20-19. Ancora un ace di Zanini 21-19. Finale di set intenso, con le squadre che si rincorrono punto su punto con la SIECO che ha dalla sua due set point a disposizione 24-22. Il momento è propizio per i padroni di casa, quindi Montagnani chiama Time-Out. Il nuovo entrato Di Meo grazie al suo servizio mette in difficoltà la ricezione ospite e il set si chiude 25-22

TERZO SET al via. Formazioni invariate e primo punto degli ospiti. Sontuoso il muro a uno di Zanettin 4-3. Invasione a rete di Pedron e primo break conquistato dalla SIECO 5-3. Bravo Piscopo a mettere in difficoltà la ricezione dei locali che, non potendo costruire con precisione, vanno sotto 9-10. Ancora un punto di distacco per Tuscania e Lanci chiama tutti in panchina 10-12. Muro di Tartaglione e punteggio ribaltato 14-13. Il copione è sempre lo stesso. Si gioca punto su punto con le squadre impegnate a superarsi e per poi riprendersi e scappare avanti a turno: 19-17. Ace di Shavrak, Tuscania di nuovo avanti, Time-Out chiesto da Nunzio Lanci. Ancora un ace che vale il sorpasso, a metterlo a segno è Menicali 21-20. L’errore al servizio dell’esperto Cernic da alla SIECO la possibilità di giocarsi il primo set point, ma se ne riparla dopo il Time-Out richiesto dalla panchina laziale: 24-23. L’errore al servizio di Zanini allunga ancora il set che andrà a finire ai vantaggi. Questa volta sono gli ospiti ad avere la chance di chiudere il set e lo fanno ribaltando il punteggio 25-27

QUARTO SET. La SIECO che ha visto sfumare il set precedente solo negli ultimi punti torna in campo con lo stesso piglio determinato senza demoralizzarsi: 8-6.  Anche gli ospiti, non si arrendono mai e mettono a segno un parziale di tre punti a zero: 8-9. Zanettin è una sentenza e tiene a galla gli adriatici 15-14. Ancora un parziale di 3-0 per gli ospiti vede costretto Nunzio Lanci a chiamare tempo per limitare i danni 15-17. Nunzio Lanci prova ad alzare il muro, ma la mossa non sortisce effetto e Tuscania può beneficiare di due punti set. Ed è ancora un’ingenuità sotto rette a regalare con un rocambolesco rimbalzo l’ultimo punto agli ospiti che vale vittoria e momentaneo primo posto.

Menicali: «A differenza delle altre volte, oggi nei momenti topici non ci siamo proprio stati con la testa. Ci siamo adagiati e loro ne hanno approfittato. Dovevamo essere più cattivi quando eravamo in vantaggio e invece abbiamo fatto tutto l’opposto. Dispiace perché con un pizzico di concentrazione in più Complimenti vivissimi ad Ivan Zanettin che ha disputato una partita strepitosa.»

Tabellini:

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni n.e, Pesare (L) n.e., Zanettin 22, Bencz, Tartaglione 15, Ottaviani 12, Sitti, Provvisiero (L), Di Meo, Lanci A. 1, Zanini 7, Menicali 8. Allenatore: Nunzio Lanci

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Buzzelli, Sorgente (L), Calonico 10, Festi 7, Bonami (L), Pedron 3, Mochalski 23, Cernic 11, Crò, Shavrak 16, Seveglievich n.e., Piscopo. Allenatore: Montagnani.

NOTE:

Set: I 22-25 (33’); II 25-22 (33’); III 25-27 (37’); IV 22-25 (31’)

Durata Totale incontro: 2h 14’

Aces: 7 Ortona 6 Tuscania

Errori Al Servizio: 18 Ortona 17 Tuscania

Muri punto: 12 Ortona 10 Tuscania

REPLICA DELL’INCONTRO: Lunedì 30 OTTOBRE: RETE OTTO SPORT (canale 11): SIECO IMPAVIDA ORTONA – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Ore 13.00 (Ampia Sintesi) e ore 20.30 su TELEMARE (canale 113 del dtt) INTERA GARA

PROSSIMA GARA: Mercoledì 1 NOVEMBRE in trasferta a BERGAMO: Caloni Agnelli Bergamo

PROSSIMA IN CASA TRA UNA SETTIMANA: Sabato 4 Novembre Ore 20.30 contro CLUB ITALIA CRAI ROMA