Prima di ritorno per gli impavidi che questa domenica hanno affrontato la Monini Spoleto di nuovo privi di Milan Bencz, ancora sofferente per un infortunio dal quale sembrava invece essersi totalmente ristabilito, tanto da essere schierato come titolare nella precedente gara contro Brescia.

Era proprio la gara da non giocare contro una squadra super-attrezzata. Prestazione opaca, quella della Sieco contro una Monini pressoché perfetta. Ortona che non è quindi riuscita a mettere in difficoltà Spoleto che ha potuto esprimere tutti i suoi colpi migliori. Notevole il lavoro di Galliani e di tutto il muro umbro. Buona invece la reazione dei locali nel terzo set quando hanno condotto la gara per tutta la parte iniziale del set, subendo poi l’inesorabile rimonta degli ospiti.   

PRIMO SET: Mister Nunzio Lanci schiera Andrea Lanci al palleggio e Zanettin opposto. I centrali sono Menicali e Simoni, schiacciatori Ottaviani e Ogurčák, libero Provvisiero. La Monini risponde con il Regista Corvetta e opposto Giannotti. Bertoli e Galliani schiacciatori, Zamagni e Van Berkel i centrali. Libero Bari. Tocca alla Monini dare il via alle ostilità, con in numero 12 Van Berkel. Spoleto che trova subito il break con una pipe dell’ex Galliani 2-4. Nonostante il set sia appena iniziato sono già molti gli errori al servizio dall’una e dall’altra parte. Mariano la tira fuori e la Sieco torna a meno uno: 8-9. Ha buon gioco a muro la squadra spoletina tanto da costringere Mister Nunzio Lanci al Time-Out: 8-12. Sul 13-17 la panchina ortonese chiama un check per l’invasione fischiata a Menicali. Verdetto confermato: il punto è di Spoleto. Difficoltà nella fase di ricostruzione per gli ortonesi 13-19 e arriva anche il secondo Time-Out. Rosicchia qualche punto la SIECO che sfrutta bene il doppio cambio Tartaglione/Sitti per Lanci/Zanettin, ora il punteggio è 19-22 ed anche la Monini approfitta di un tempo. Fortunoso punto per gli ospiti, palla letteralmente ciccata che si affloscia sul nastro e cade nel campo avversario 20-23. Sono tre i punti a disposizione della Monini per chiudere il set ma basta una sola azione. 21-25.

Ristabilite le formazioni nel SECONDO SET che comincia esattamente come il primo, con un errore al servizio di Giuseppe Ottaviani. Sieco avanti per la prima volta in questo match, Ottaviani fa 2-1. Il muro della Monini è ostico per le bocche da fuoco ortonesi 5-7. Scappano avanti gli umbri che tornano a condurre i giochi 6-10. Coach Lanci interrompe il gioco. Galliani passa contro il muro a tre degli adriatici 9-12. Ace per gli Impavidi, a metterlo a terra è Ogurčák 11-14. Cambio al centro, Zanini entra al posto di Menicali, quando il punteggio è sul 12-18. Continua la fuga ospite, 14-21 e Nunzio Lanci prova ad arginarla chiamando il secondo tempo a disposizione in questo parziale. Ace di Galliani 16-24 e set in ghiaccio. Tartaglione, entrato con Sitti per alzare il muro, si trova sbarrata la strada, ironia della sorte proprio da un muro. Spoleto chiude il set 17-25.

Anche per il TERZO ed ultimo set, Nunzio Lanci si affida al medesimo starting six dei set precedenti, così come, d’altronde, la Monini Spoleto. Arriva subito l’ace di Van Berkel 0-1. Il muro di Ogurčák, fa segnare il vantaggio ortonese 2-1. Ha buon gioco al centro Menicali ed Ortona a più 2: 8-6. Ace di Michele Simoni 13-11. Dura poco il doppio vantaggio ortonese, Giannotti segna il punto del 13 pari. Zanettin spara out 14-16 e Time-Out chiamato da Ortona. Out il servizio di Ogurčák 18-21. Proprio quando la SIECO torna a farsi sotto, Coach Provvedi … provvede a chiamare Tempo, con l’intento di soffocare sul nascere qualsiasi velleità ortonese. Menicali, però, sfodera un maestoso muro a uno 21-22. Fa male la pipe di Galliani, schema più volte tentato con successo dagli ospiti 21-23. Errore anche per Provvisiero, che calcola male l’impatto con la palla. Spoleto che si ritrova quindi avanti 21-24. Sfuma anche l’ultima occasione di rimonta per la SIECO. Spoleto riesce a chiudere Set e gara: 22-25.

Nunzio Lanci: «Di sicuro non è questa la vera SIECO. Certo abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità, ma non dimentichiamo che avevamo di fronte una squadra di altissimo livello tecnico e molto dotata anche fisicamente. Paghiamo ancora una volta gli infortuni. L’assenza di Milan Bencz non è deleteria soltanto per le gare, ma anche per l’approccio e la preparazione a queste, che avviene quotidianamente in allenamento.»

I TABELLINI:

Sieco Impavida Ortona: Simoni 4, Pesare (L) n.e., Zanettin 10, Bencz n.e., Tartaglione, Ottaviani 9, Sitti, Provvisiero (L), A.Lanci, Zanini, Ogurčák 13, Menicali 5. Allenatore: N.Lanci

Monini Spoleto: Zamagni 14, Katalan n.e, Mariano 6, Bertoli n.e, Giannotti 12, Costanzi n.e, Agostini, Di Renzo, Galliani 17, Van Berkel 9, Cubito, Segoni, Corvetta 3, Bari (L). Allenatore: Provvedi

Nunzio Lanci: «Di sicuro non è questa la vera SIECO. Certo abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità, ma non dimentichiamo che avevamo di fronte una squadra di altissimo livello tecnico e molto dotata anche fisicamente. Paghiamo ancora una volta gli infortuni. L’assenza di Milan Bencz non è deleteria soltanto per le gare, ma anche per l’approccio e la preparazione a queste, che avviene quotidianamente in allenamento.»

NOTE:

Sieco Service Impavida Ortona – Monini Spoleto (21-25; 17-25; 22-25)

Durata Set: I (30’), II (26’), III (28’)

Durata incontro: 1h 24’

Muri Punto: Ortona 4; Spoleto 11

Aces:  Ortona 2; Spoleto 3;

Errori Al Servizio:  Ortona 9; Spoleto 13;

Arbitri: Gasparro (SA) e Guarnieri (ME)

REPLICA DELL’INCONTRO: Lunedì 27 Novembre su RETE OTTO SPORT (canale 11) Ore 16.15 (Ampia Sintesi) e ore 20.30 su TELEMARE(canale 113 del dtt) INTERA GARA