Seconda vittoria consecutiva per la Sieco che riesce a vincere al tie-break in quel di Civitanova. Nunzio Lanci: «Sono partite come questa che ci danno consapevolezza nei nostri mezzi»

 

Una sfida dal sapore speciale quella di oggi tra la Sieco Service Impavida Ortona e la Golden Plast Potenza Picena. Gara emozionante e al tempo stesso altalenante. Gli ortonesi si aggiudicano il tie-break con carattere per la gioia di tutti i tifosi accorsi.
I padroni di casa partono con Visentin al palleggio e opposto Argenta, schiacciatori Zonca e Bellini, al centro Codarin/Biglino, libero Casulli.
Gli ospiti rispondono con Pedron in regia e opposto Buchegger, Holt/Di Meo schiacciatori, i centrali Simoni/Miscione, libero Toscani.

Si parte...marchigiani subito all'attacco, segnando il primo parziale di gara sul 3-1.
Errori in casa Impavida consentono ai padroni di casa di allungare ancora sino al +4 ( 7-3).
Si riaccende la fiamma in casa Sieco con il muro di Miscione su Bellini. 9-8 in quel di Civitanova.
Ortona riesce sempre a ristabilire la parità prima ( 11-11), poi con l'ace di Miscione ribalta e scappa (11-14). Holt vola e costringe coach Di Pinto a fermare il gioco sul 12-16.
Pedron si dimostra attento e stampa un muro al suo pari ruolo, portando così Ortona a segnare il +7 ( 13-20). La panchina potentina cambia le carte in tavola con l'ingresso di Cristofaletti, Colarusso, Marcovecchio e Lazzaretto. Il 60% in attacco dell'americano volante fa la differenza in questo parziale. La Sieco chiude 15-25.

Via al secondo set con gli ospiti trascinati da Di Meo. 1-4 per Ortona.
Bellini risponde, ed è lui a prendere per mano la Golden Plast e ristabilire la parità 4-4. Si gioca punto a punto ora all'Eurosuole di Civitanova. Ancora parità sul 8-8. Gli opposti si attraggono. E' un botta e risposta tra Argenta e Buchegger (11-11). Gli abruzzesi si fermano e ovviamente Visentin e compagni ne approfittano. +3 ( 11-14) per il Volley Potentino. Miscione mette a segno un nuovo muro ai danni di Bellini. 14-14 in terra marchigiana. Potenza Picena di nuovo avanti sul 19-17 ma gli ortonesi, mai domi, si riportano ad una sola lunghezza di distanza con il muro di Di Meo su Argenta. 20-19 e Di Pinto chiama timeout. Altro muro, altra parità. Miscione stampa Bellini ed è 21-21. Buchegger fa una magia e regala il set point ( 23-24) ma Argenta annulla.
La palla del 25-24 è purtroppo un po' dubbia ma l'arbitro Bellini non ne vuole sapere. Errore ortonese e il set si chiude 26-24.

Il terzo parziale è il ritratto dell'equilibrio. 6-6 con le squadre a lottare.
Sieco avanti sul 6-8 con la diagonale di Buchegger. Ecco che tornano i “momenti” degli impavidi e la Golden Plast ristabilisce il 9-9. Si sveglia con il piede giusto Ortona e con Holt a segnare il +3 (9-12). Bellini cerca di dare la carica ai suoi con il muro piazzato sull'opposto austriaco (10-13).
Simoni è grinta pura e l'Impavida è + ancota +3 (14-17).
Il 17-21 è l'abbraccio dei ragazzi allenati da coach Lanci. Visentin non ci sta e la sua esperienza riporta i locali vicini, ad un soffio ( 19-21). Per chi è debole di cuore non è di certo gara da vedere. Ortona sul punto di cadere sul 21-22, ma chiude 22-25.


Potenza Picena cattiva ad inizio quarto. 3-0 con Bellini matador.
Di Meo ristabilisce l'ennesima parità di questo match sul 3-3. Padroni di casa in allungo sul 7-4 con Argenta a farsi sentire. La reazione impavida riporta il risultato in parità sul 9-9 ma dura poco. Argenta picchia, come “passione biancazzurra” canta, ed è +3 12-9.
Il 14-12 è risultato di un video check in favore della Sieco e della palla chirurgica di Holt. Purtroppo gli impavidi lasciano troppo spazio ai marchigiani che ovviamente fanno un lungo passo in avanti. Sul 17-13 c'è confusione della coppia arbitrale che purtroppo crea nervosismo.
La Golden Plast è più lucida e mette a segno il +6 (20-14). In campo capitan Lanci e Casaro, a rilevare Pedron e Buchegger ( 22-15). C'è solo una squadra in campo ora ed è la Golden Plast. Il set si chiude 25-16.


Tie-break sia. Difficile raccontare cosa succede in quel di Civitanova visto che le squadre si inseguono senza sosta e senza respiro. Ad onor di cronaca sono sempre i padroni di casa a mettere testa avanti. Il 7-5 è il massimo vantaggio fino ad ora. Fiato sospeso con la Sieco a ribaltare sul 8-9 ma la storia è ancora tutta da scrivere. Orgoglio e rabbia per gli abruzzesi. Pedron spegne la luce a Bellini ed ora il tabellone scrive 9-11.
E' Michele Simoni a regalare il match point tanto atteso (11-14), ma il solito Argenta annulla.
La gioia scoppia con l'errore al servizio dei padroni di casa. (12-15)
Ortona porta a casa una gara fondamentale! (2-3)


Nunzio Lanci: “ Stiamo crescendo come squadra e si vede. Sono partite come questa che ci danno consapevolezza nei nostri mezzi per proseguire al meglio nella seconda fase della stagione”.


Michele Simoni: “ L'importante era vincere e lo abbiamo fatto. Ci hanno messo in difficoltà nel quarto set e quando ci mettono pressione soffriamo troppo. Nel tie-brek ci siamo ripresi. Adesso testa a Lagonegro dove proveremo con tutte le nostre forze a fare risultato”.


Arbitri: Bellini Andrea ( Perugia) – Piperata Gianfranco ( Bologna)
Addetto Video Check: Morganti


SIECO IN TV: la gara sarà trasmessa in differita lunedì 16/01 alle ore 14.00, e mercoledì 18/01 alle ore 22.30, su Rete8 Sport.


GOLDEN PLAST POTENZA PICENA – SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA 2-3
(15-25/26-24/22-25/25-16/12-15).


GOLDEN PLAST POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 10, Colarusso, Bucciarelli n.e, Cristofaletti, Zonca 9, Bellini 19, Visentin 4, Argenta 27, Biglino 10, Marcovecchio, Bianchini L, Lazzaretto 6.
Allenatore: Adriano Di Pinto


SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: Simoni 8, Ferrini n.e., Ceccoli n.e, Miscione 6, Listratov n.e., Pedron 2, Holt 26, Toscani L, Provvisiero L, Di Meo 7, Lanci, Casaro, Buchegger 25.


Allenatore:Nunzio Lanci

 

 

interesse