La rimonta Impavida vale un prezioso punto nella tana del Piacenza

252
0
Condividi:

La Sieco arriva alla doppia cifra in classifica, grazie ad una gara persa soltanto al tie-break in casa di una delle più forti squadre di questo girone Blu: la Gas Sales Piacenza. Con sulle spalle il fardello di un pronostico sfavorevole, i ragazzi guidati da Nunzio Lanci partono con le migliori delle intenzioni. Nelle prime fasi di gioco provano a rispondere colpo su colpo agli avversari ma il muro emiliano è invalicabile. Quelle volte che si riesce a passare è invece la copertura ad essere impeccabile per i piacentini, che riescono puntuali a ricostruire e a finalizzare l’azione. Accade tutto il contrario alla Sieco che viceversa non riesce a capitalizzare la ricostruzione di gioco, tutti gli attacchi si infrangono inesorabilmente sul muro emiliano. Se questo non bastasse a demoralizzare i Ragazzi Impavidi, il servizio dei padroni di casa è micidiale. Un certo Fei, Yudin ed il nuovo arrivato Tondo creano non pochi grattacapi a chi, come Alessandro Toscani & Co., si vede costretto a dover ricevere veri e propri bolidi. Ma come spesso accade nella pallavolo, l’ago della bilancia comincia a spostarsi. I piacentini iniziano ad avere il fiato corto e rallentano, di contro alla SIECO torna in mente quello che Tozzi, Ruggeri e Morandi, sostenevano nell’ormai lontano 1987, ossia che “Si può dare di più” e finalmente comincia a produrre un buon gioco. La prestazione di Marks cambia “da così a così” ed è finalmente incisivo, Ogurčák sale in cattedra e non ne scenderà più fino alla fine della partita. Nel terzo parziale, gli adriatici cancellano completamente gli avversari che arrancano alla rincorsa di una scatenata Impavida. Quando le cose si mettono male per la Gas Sales Piacenza, cominciano ad aumentare anche gli errori dei singoli. Il servizio di Piacenza non è più micidiale ed anche gli errori individuali cominciano a crescere. Bene la Sieco anche nel quarto set. Gli ortonesi dominano anche il penultimo parziale ma subiscono il ritorno degli avversari grazie anche al sempreverde Mercorio entrato in corso d’opera e capace di riportare i suoi pericolosamente vicini. Nel Tie-Break la Sieco tenta il colpaccio ma non riesce a tener testa fino alla fine all’impennata d’orgoglio dei padroni di casa che, superato il decimo punto compiono uno sforzo finale e riescono ad imporsi 15-12. Arriva dunque un punto che molti non pronosticavano. Puro ossigeno per il morale, per l’autostima e per la classifica, che adesso vede gli ortonesi distanti cinque punti dal quarto posto. Prossimi avversari della SIECO, alle 18.00 di domenica 2 novembre, saranno quelli della BAM Acqua San Bernardo Cuneo che occupano, con sette punti, l’undicesimo posto in classifica.

PRIMO SET: I padroni di casa schierano in campo il temibile sestetto tipo: Paris al palleggio e opposto Fei. Schiacciatori Yudin e Klobucar mentre i centrali saranno Tondo e Corbelli. Libero Fanuli.

 

Per tutta risposta la Sieco scende in campo con il Capitano Andrea Lanci in cabina di regia e Marks opposto. Dolfo e Ogurčák saranno le “bocche da fuoco” di posto 4 mentre i centrali sono Menicali e Simoni. Libero Toscani.

 

La prima palla è tra le mani dei padroni di casa che serve con Canella ma il primo punto è degli ortonesi. 0-1. Tondo ferma Marks ed i piacentini vanno in vantaggio 2-1. Fischiata invasione al muro di Piacenza 3-3. Il primo ace della gara lo piazza Tondo ed ora i padroni di casa sono in vantaggio di due punti: 5-3. Paris la butta dentro di prima intenzione cogliendo impreparati gli impavidi. La prima mini-fuga ha i colori di Piacenza 7-4. Ace anche per Yudin 8-5 e Nunzio Lanci chiama tempo. Fischiata invasione a Menicali e la Gas Sales continua la fuga 11-6. Altri due punti per i padroni di casa e sul 13-6 Lanci si gioca anche il suo secondo ed ultimo time-out. Attacca Out Tondo ma il divario è ancora ampio 13-8. Il pallonetto di Dolfo permette di ridurre le distanze 14-10. Ogurčák mantiene i suoi a -4 17-13. Il Primo ace per gli ortonesi lo mette a segno lo slovacco bianco-azzurro, Ogurčák fa 18-15. Fei è inarrestabile parallela potentissima 20-16. Fischiata un’invasione a Marks che cadendo da un attacco mette i piedi nel campo avversari: 21-16. Il servizio di Marks termina fuori: 22-17. Ancora un’invasione a muro per gli ortonesi e ancora una volta il video-check da ragione all’arbitro 24-18. Sono tanti i Set-Point per Piacenza, quello giusto è il secondo. Il parziale termina 25-19

 

SECONDO SET. Nessun cambiamento per i sestetti in campo parte meglio la SIECO che va avanti 2-0. Out, seppur di pochissimo, il servizio di Menicali 2-3. Gran muro di Yudin che chiude Marks 4-4. Tondo poi fa ACE e riporta i suoi in vantaggio 5-4. Buono l’attacco di Ogurčák 6-7. Ancora un punto per la SIECO che scappa avanti a +3: 7-10 e primo time-out per Piacenza. Torna a crescere la difesa emiliana e la partita è ancora in parità 11-11. Attacca malamente Out Marks 12-11. Fei è implacabile anche a muro 14-12. Dolfo attacca Out e con Piacenza a +3(16-13) Lanci chiama Tempo. Fischiata invasione al muro piacentino, il video-check conferma l’invasione: 17-15. Doppio Ace per Yudin e Piacenza che accelera verso il traguardo 20-15. Batte finalmente fuori Yudin 21-16. Questa volta Marks la tira davvero forte e la difesa avversaria nulla può 23-18. Marks non trova le mani del muro, punto agli avversari che possono godere di 5 set ball. 24-19. Errore al servizio per Marks 25-20 e anche il secondo set si conclude.

 

TERZO SET. Si torna in campo con niente da segnalare. Il primo punto è per Ortona, che sfrutta un errore di Tondo 0-1. Non c’è palla che Piacenza non possa difendere la ricostruzione è prolifica 1-1. Ogurčák mette a segno un muro per i suoi 1-3. Ogurčák si dimostra il migliore in campo per Ortona è suo il punto del 2-5. Difesa scardinata da Marks 2-7 e time-out chiesto da Piacenza. Fischiato un fallo di doppia a Piacenza 2-8. Marks questa volta trova le mani del muro avversario 4-10 e poi con un ace segna anche l’undicesimo punto. Tondo sfrutta una palla di ritorno ed accorcia per i suoi 6-11. Bella la Pipe giocata da Lanci e Ogurčák 6-12. Sulla rete il servizio di Mercorio 7-15. Sul 7-16 Botti chiama ancora tempo. Pallonetto per Tondo 8-16. Free-Ball piacenza che Yudin non ha difficoltà a mettere a terra 9-16. Fei sbaglia al servizio 11-18. Errore di Ingrosso, ora cominciano ad essere davvero tanti gli errori al servizio, 12-20. Bello il diagonale di Marks, neanche Fei può farci nulla 13-21. Muro a uno di Ogurčák 15-24. Ace di Simoni e la Sieco strappa un set ai padroni di casa 15-25.

 

QUARTO SET che si apre con il servizio di Dolfo, che finisce in rete: 1-0. Invasione di Menicali 2-1. Il muro ad uno di Marks regala il 2-3 alla Sieco. C’è il muro di Menicali 3-5. Out l’attacco dei padroni di casa 5-8. Cresce Marks in qualità e potenza 5-9. Buona la ricostruzione ortonese dopo che Dolfo aveva messo in seria difficoltà la ricezione piacentina 6-11. Bomba di Simoni 6-12. Punto di Mercorio, la Gas Sales Piacenza è viva. 8-12. Mercorio manda malamente in rete la sua Pipe 9-15. Muro di Tondo 11-15 e time-out per Nunzio Lanci. Ancora un muro di Marks 11-17. Murato Dolfo 13-18. Mercorio tenta la rimonta, ora i piacentini sono più vicini 15-19. Out la Pipe dei padroni di casa, ma c’è una richiesta di check per invasione di Simoni, l’invasione però non c’è ed è quindi punto per Ortona 15-20. Out il servizio di Dolfo 17-21. Tocca Simoni a muro e Piacenza si fa pericolosamente sotto 19-21. Muro di Sorrenti, entrato proprio per questo 19-23. Mani—out di Marks ed ora la SIECO può godere di tre set-point 21-24. Attacca Out Canella e la SIECO riesce a portare la partita al Tie-Break 21-25.

 

 

QUINTO SET. Primo punto di Marks 0-1. Mani-Out di Yudin 2-1. Lo schiacciatore russo serve sulla rete 5-4. È Mercorio a trascinare i suoi 6-4. Tocca il muro ortonese, Piacenza scappa avanti e Nunzio Lanci chiama tempo 7-4. Murato Mercorio, la SIECO torna sotto 7-6. Tondo torna al punto e al cambio di campo i padroni di casa sono avanti 8-7. Marks ha buon gioco sulle mani del muro piacentino 8-8. Il trucco non riesce a Marks, questa volta il tocco a muro non c’è 10-9. Murato Dolfo da Fei 11-9. Torna a fare ACE Tondo, 12-9. Tondo serve sulla rete 13-10. Out il servizio di Marks per Piacenza che al terzo tentativo riesce a chiudere set e partita 15-12

 

Nunzio Lanci: «È stata una partita dai due volti. Abbiamo dapprima subito la potenza di Piacenza ma poi con pazienza siamo riusciti a tornare in partita e ad esprimere le nostre potenzialità. Dobbiamo ripartire dal gioco espresso a partire dal terzo set e fino alla metà del tie-break così da sfruttare bene le prossime gare per cercare di raccogliere sempre la massima posta in palio. Siamo fiduciosi, finalmente torniamo a giocare come tutti ci aspettavamo e la prestazione di oggi deve essere per noi un punto di partenza per fare ancora meglio, perché abbiamo tutti gli ingredienti per poterlo fare. Forse quello che ci manca ancora è la consapevolezza nei nostri mezzi, una volta che riusciremo a metterci in testa che sappiamo giocare ad alti livelli andrà sempre meglio»

 

Michele Simoni: «Una partita difficile, come già sapevamo. Piacenza è un’ottima squadra e giocare in casa loro con il pubblico a supportarli, era ovvio andare in difficoltà. Sono partiti forte, mentre noi, come al solito a rilento. Forse poi hanno ci hanno sottovalutati e sono calati un po’ di ritmo. Noi al contrario siamo saliti ed abbiamo raddrizzato la situazione. Un punto a Piacenza è un punto d’oro. Soprattutto dopo essere andati sotto di due set contro una squadra di indubbio valore quale è Piacenza»

 

Gas Sales Piacenza – Sieco Service Impavida Ortona 3-2 (25-19, 25-20, 15-25, 21-25, 15-12)

 

Gas Sales Piacenza: Copelli 4, Ingrosso 1, Fei 18, Ceccato n.e., Canella, Yudin 17, Mercorio 6, Klobucar 6, De Biasi n.e., Paris 6, Cereda (L), Beltrami n.e., Tondo 14, Fanuli (L). All. Botti

 

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 7, Pesare (L) n.e., Zanettin n.e., Berardi n.e., Dolfo 8, Toscani (L), Sitti, Sorrenti 1, Lanci, Marks 28, Fiscon 1, Ogurčák 12, Menicali 5. Allenatore: Lanci N.

 

Durata Set: I (24’), II (29’), III (22’), IV (31’), V (20’)
Durata Totale: 2h 06’ 
Aces: 
Piacenza 5, Ortona 5
Errori Al Servizio: Piacenza 23, Ortona 17
Muri Punto: Piacenza 12, Ortona 8

Arbitri dell’Incontro: Rossi Alessandro (sezione Liguria Ponente) e Cavicchi Simone (sezione Liguria Levante)

 

Classifica: Olimpia Bergamo 23, Gas Sales Piacenza, 19, Videx Grottazzolina 18, Materdominivolley.it, Castellana Grotte 15, Elios Messaggerie Catania 15, Club Italia Crai Roma 15, Gioiella Gioia Del Colle 12, Sieco Service Ortona 10, Pool Libertas Cantù 9, Tinet Gori Wines Prata 8, Bam Acqua San Bernardo Cuneo 7, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 6, Pag Taviano 6, Tipiese Cisano Bergamasco 5.

Condividi:
Stampa Articolo