La SIECO torna a brillare: Prata battuta in tre set.

335
0
Condividi:

Tornano i tre punti in Casa Impavida e tornano grazie ad una netta vittoria sugli avversari della Tinet Gori Wines Prata che deve arrendersi agli abruzzesi in soli tre set. Nonostante la vittoria, però, il cammino verso una salvezza diretta si fa sempre più complicato per i nostri eroi. Cantù vince infatti contro Grottazzolina e mantiene le distanze scavalcando addirittura Gioia Del Colle che contro i campioncini dell’Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma, vincono solo al tie-break. Nell’ultima giornata di questa Regular Season la SIECO dovrà affrontare in trasferta proprio il Club Italia mentre Castellana Grotte e Gioia Del Colle saranno impegnate in uno scontro che a definirlo “importantissimo” sarebbe un eufemismo. L’altra interessata alla corsa per il quarto posto è Cantù che, almeno sulla carta, è favorita nella sfida esterna con Prata. Insomma Nunzio Lanci & Co. dovranno cercare di conquistare bottino pieno nella trasferta di domenica 31 marzo alle 18.00 e in più sperare in una congiunzione astrale favorevole. Nelle prime fasi di gioco entrambi i palleggiatori prediligono il gioco al centro e la tattica funziona, le squadre si rincorrono fino al break della Sieco sul 5-3. Cresce la SIECO grazie anche a Pesare, utilizzato in fase di copertura. Una ricezione più precisa permette una migliore gestione della fase offensiva e si vede. Lanci bravo a smistare in seguito il gioco su tutti i fronti e ottimo l’impatto che Fiscon, fino ad ora utilizzato solo al servizio, ha avuto sul potenziale offensivo della Sieco. Parte bene Prata nel secondo set, una volta che il muro sembra aver preso le giuste contromisure alle bordate di Marks, gli ospiti costringono gli impavidi alla rincorsa dando vita ad un “effetto elastico” che ogni volta misura due punti e che andrà avanti per gran parte del secondo parziale. Alla lunga, però la Sieco ne esce grazie ad una maggiore concentrazione in fase di copertura e ad una crescita dell’opposto tedesco Marks più preciso anche dai nove metri. Sieco che nel terzo set entra in campo più sciolta e mette subito sotto gli avversari, ad Ogurčák riesce tutto, compresi due aces di fila ed una serie di attacchi dalla seconda linea che hanno di fatto spianato la strada verso la vittoria finale agli ortonesi. Ottima prestazione corale per i ragazzi di Nunzio Lanci ma dando una scorsa alle statistiche spicca il centralone Michele Simoni, sette attacchi sette centri per lui con un 100% di efficacia.

PRIMO SET: Per questa ultima gara interna nella fase regolare Nunzio Lanci schiera Capitan Andrea Lanci al palleggio e Marks opposto. Centrali Menicali e Simoni, Schiacciatori Fiscon e Ogurčák, libero Toscani. Ospiti che rispondono con Calderan palleggio, Della Corte opposto, Tassan e Bortolozzo al centro, Marinelli e Deltchev schiacciatori. Corazza Libero. La prima palla è tra le mani di Ogurčák che opta per un servizio float, buona la ricezione ospite che va subito a punto 0-1. Buono il lungo linea di Fiscon, oggi titolare 4-3. Doppio dello stesso Fiscon e sul 7-3 gli ospiti interrompono il gioco. Fischiata invasione a Deltchev 8-4. Fortunoso Ace per Menicali, con la palla che si ferma sul nastro e piomba nel campo avversario 9-4. Marks rompe il muro avversario e sull’11-5 coach Sturam chiama il suo secondo tempo a disposizione. Ancora protagonista Fiscon, nulla può il muro con il suo potente attacco in pipe 13-5. Della Corte prova a spezzare il sortilegio con una potente parallela 14-6. Bravo Deltchev ad indirizzare il suo attacco dove il capo è scoperto 15-8. Errore dai nove metri per Calderan 17-9. Poco dopo lo imita Marks 17-10. Ace per Tassan 18-12. Della Corte non riesce a difendere la bordata di Marks 19-12. Arriva un ace anche per il Capitano, Andrea Lanci segna il punto del 20-13. Out anche se di poco il servizio di Deltchev 21-14. Nulla può Link contro l’attacco di Bibob ed è set-point 24-14. Possibilità sfruttata subito, dato l’errore in attacco di Radin che la spedisce sulla rete: 25-15

SECONDO SET che parte senza variazioni, anche nell’andamento del gioco. Le squadre nelle prime fasi si studiano e si rincorrono, è out il muro di Menicali 3-3. Al contrario, il muro di Calderan su Marks è efficace e gli ospiti sono in vantaggio 3-4. Out di un soffio il servizio di Menicali 4-6. Errore al centro per Tassan, equilibrio ristabilito 6-6. Ancora un muro subito da Marks 7-9. Torna in vantaggio la SIECO grazie a Fiscon che costringe il muro avversario a commettere invasione 11-10. La Sieco finta l’attacco diretto e Ogurčák piazza la Pipe 12-11. Il muro di Menicali tocca l’asta 12-13. Marks incappa nel muro degli ospiti che tornano avanti di due punti 13-15. Simoni, con il suo muro, colma per l’ennesima volta il gap 15-15. Non passa molto, però, che gli ospiti, grazie ad un pallonetto ben calibrato riconquistano i due punti di vantaggio 15-17. Ed è sempre Simoni, ancora a muro che fa registrare la parità 17-17. Ace per Ogurčák 18-17. Sfortunato Menicali che vede l’ennesimo muro cadere di poco fuori 19-19. Sulla rete il servizio di Marks 21-20. Ogurčák in pipe ha buon gioco sul muro avverso 22-20. Fiscon non riesce a tenere un attacco di Dalla Corte, la palla vola fuori 23-21. Menicali si prende la sua bella rivincita sulla malasorte e stampa un muro che cade a pochi centimetri dalla rete 24-21. Spetta a Marks l’onore di chiudere il set che si conclude 25-22.

TERZO SET. Si parte con Simoni che prima attacca al centro e poi non riesce a difendere per pochissimo un attacco dei pratesi 1-2. Marks attacca da posizione impossibile una palla molto difficile ed è 3-3. Errore per della Corte che serve sulla rete 4-4, meglio di lui fa Menicali che mettendo in difficoltà la ricezione di Deltchev si procura un “ace sporco”: 5-4. Ogurčák mette fine ad un’azione elaborata, la Sieco scappa avanti 8-5. È out il servizio di Tassan. Arriva il doppio ace per Ogurčák 11-6 che poi gioca sul liscio un pallonetto in pipe 12-6. L’invasione commessa dal muro di Prata fa aumentare lo svantaggio e sul 14-9 Mister Sturam chiama il suo secondo ed ultimo time-out. Impossibile da tenere la diagonale di Deltchev 15-11. Spazio anche a Sitti e De Waard e quest’ultimo fa subito punto 16-11. È fuori il muro di Marks su Link 18-13. Ancora Ace per Fero Ogurčák, 20-14. Prodigioso recupero di Pesare che tiene in campo una palla che era destinata a cadere a terra, poi i suoi compagni di squadra capitalizzano il suo sforzo 21-14. Fiscon butta a terra il punto del 23-15. Invasione aerea fischiata a Menicali 23-16. Nunzio Lanci per la prima volta fa appello al video-check per assicurarsi che il muro di Prata non abbia toccato ed ha ragione 24-16, ma il primo match-point è sprecato da Marks che dai nove metri la butta fuori. Fiscon infrange il suo attacco sul muro di Prata, ma quest’ultimo commette invasione, la SIECO si aggiudica anche il terzo ed ultimo set con il punteggio di 25-17.

Nunzio Lanci: «Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Abbiamo interpretato bene la gara. Bene il primo set, “ni” il secondo e bene di nuovo il terzo. Manca ancora una giornata alla fine di questa regular season e sebbene sia complicato raggiungere la salvezza diretta, fintanto che la matematica mantiene vive le speranze, noi abbiamo l’obbligo di provare»  

Davide Fiscon: «Contentissimo per questa mia prima gara da titolare ed ovviamente anche per il risultato di squadra. Da tempo aspettavo l’occasione di dare una mano concreta per la causa e non appena il Mister me ne ha dato la possibilità ho fatto di tutto per aiutare i miei compagni di squadra. Mi sono trovato benissimo in campo, sempre supportato dalla squadra. Prestazione buona e spero di continuare su questi livelli anche nella seconda fase di questo difficilissimo campionato».

Sieco Service Ortona – Tinet Gori Wines Prata 3-0 (25-15 / 25-22 / 25-17)

Sieco Service Impavida Ortona: De Waard 1, Simoni 8, Pesare (L), Berardi n.e, Dolfo n.e, Toscani (L), Sitti, Sorrenti n.e, Lanci 1, Marks 17, Fiscon 14, Ogurčák 14, Menicali 6. Allenatore: Lanci N.

Tinet Gori Wines Prata: Della Corte 8, Calderan 1, Radin, Bonante 1, Corazza (L), Tassan 8, Marinelli n.e., Saraceni n.e, Lelli (L), Marini, Cecutti n.e, Bortolozzo 6, Link 7, Deltchev 8. Allenatore: Sturam

Sieco Service Ortona – Tinet Gori Wines Prata 3-0 (25-15 / 25-22 / 25-17)

Durata Set: I (21’), II (26’), III (25’)

Durata Totale: 1h 12’

Aces: Ortona 9 – Prata 1

Errori Al Servizio: Ortona 11 – Prata 6

Muri Punto: Ortona 4 – Prata 5

Arbitri dell’Incontro: Proietti Deborah (Tr) – Saltalippi Luca (Pg)

Condividi:
Stampa Articolo