“Serata No” per la SIECO che cade a Cantù

325
0
Condividi:

La SIECO non carbura e va ad impattare contro una Pool Libertas Cantù che fa del muro l’arma vincente della serata. Ad inizio gara si ferma anche Capitan Andrea Lanci che per questa disputa va quindi ad accomodarsi accanto ai titolari già indisponibili Simoni e Dolfo. Al suo posto Alessio Sitti, che trova due ace e due “Block”. Canturini che sono sembrati sin da subito più determinati a far propria la sfida con una SIECO sotto tono un po’ su tutti i fronti. Eccezion fatta per il finale del primo set, quando gli ortonesi riescono a portare il game ai vantaggi, sono state tante le difficoltà in fase offensiva e dalla linea di nove metri in casa Impavida. Un set lunghissimo ed incerto che i bianco-azzurri hanno anche avuto la possibilità di chiudere a proprio favore. Alla fine, la roulette russa premia i padroni di casa ed è qui che la squadra di Nunzio Lanci si spegne. Dal secondo set in poi c’è solo Cantù in campo. Addirittura nel terzo parziale la Pool Libertas è subito avanti 7-1. La SIECO tenta la riscossa finale ma ormai i lombardi sono irraggiungibili, così anche il terzo set, e con esso la partita, va nelle mani dei padroni di casa. Luci ed ombre questa sera per Marks ed Ogurčák che devono fare i conti con un muro quasi invalicabile. Al contrario, un Preti indemoniato (anche se “in stato di Grazia” calzerebbe meglio), mette a terra 18 punti con una positività che arriva al 61%. Nonostante la battuta di arresto, Lanci & Co. restano aggrappati al terzo posto ma sentono sul collo il fiato di Castellana Grotte. Ma un’altra avversaria terribile è alle porte. Domenica 24 febbraio la prima della classe farà visita alla SIECO. Orario previsto per l’inizio di gara: 19.00.

PRIMO SET. Coach Cominetti, per i padroni di casa schiera in campo la diagonale composta da Baratti e Santangelo, gli schiacciatori Preti e Cominetti R., i centrali Robbiati e Monguzzi e libero Butti. Per la Sieco ancora assenti Dolfo e Simoni. Mister Nunzio Lanci si affida ai promettenti Sorrenti e Berardi. Ortona scende quindi in campo con Capitan Andrea Lanci al palleggio e Marks opposto. Ogurčák e Sorrenti nel ruolo di schiacciatori mentre i centrali saranno Menicali e Berardi. Libero Toscani. La prima palla di questa importantissima sfida è tra le mani di Santangelo per i padroni di casa e arriva così il primo punto, Sorrenti non riesce a trattenere la bomba ed è ace. Out l’attacco di Cominetti in pipe, vantaggio Sieco 1-2. Invasione aerea fischiata a Sorrenti, 3-3. Out l’attacco di Menicali, i padroni di casa tornano in vantaggio 5-4. Il primo break è per i canturini ed arriva dopo una fase di gioco molto confusa 8-6. Molti gli errori al servizio in questa prima fase di gioco, sbaglia anche Fiscon 10-8. Ci prova Sorrenti a tenere agganciati i suoi ma Cantù è avanti 12-10. Out la palla di Santangelo, la SIECO si rifà sotto 13-12. Non scatta l’intesa tra il palleggiatore ed il centrale di Cantù, la Sieco trova il pari 13-13. Fortunoso il punto di Monguzzi 15-14. Anche Ogurčák la spedisce contro la rete in servizio 16-15. Nuovo break per i padroni di casa con Preti 17-15. Ancora fuori il servizio di Fiscon 18-16. Scappa ancora avanti il Cantù, ora il divario si fa pericoloso 19-16. Preciso Sorrenti in attacco, 20-18. Buona l’intesa tra Sitti, subentrato a Capitan Lanci, e Marks 21-20. Berardi si autoaccusa del tocco e si becca il cartellino verde. 22-20. Santangelo attacca ma la palla tocca l’asta 23-22. Preti mette a terra la palla che vale il primo Set Point 24-22. Sbaglia il servizio Santangelo ed è 24-23. Fiscon mette in difficoltà la ricezione dei lombardi la Sieco riesce a ricostruire e Marks porta il set ai vantaggi 24-24. Out Fiscon 25-24. Sorrenti rimette il punteggio in parità 25-25. Out il muro di Sitti 26-25. Gran bello scambio, alla fine ha la meglio la SIECO 26-26. Muro di Menicali 26-27. Cominetti fa punto 27-27. Ace di Baratti 28-27. Menicali però fa 28-28. Ogurčák finalizza una free-ball 28-29. Ancora parità 29-29. Pere non riesce a trattenere ed è 30-30. Marks gioca sulle mani del muro 30-31. Santangelo non sbaglia 31-31. Murato Marks 32-31. Si chiude poi questo lunghissimo set con un errore di Sorrenti. 33-31.

SECONDO SET che riparte con formazioni invariate. Rimane in campo Sitti per Lanci. Subito punto per Cantù 1-0, ma Sorrenti pareggia immediatamente 1-1. Ace per preti 3-1. Errore di Marks al servizio 4-2. Ancora un punto di Cominetti 5-2. Buona la sette di Cantù 7-4. Ogurčák fermato a muro, La Pool Libertas aumenta il vantaggio 9-5. Murato Marks 10-5. Va a segno Marks 11-8. Potente ma fuori l’attacco di Santangelo 12-10. Muro di Menicali 13-11. Ancora un muro su Marks 15-11. Ogurčák accorcia le distanze 16-14. Il muro di Marks vale il 17-15. Ace di Alberini 19-15. La Pipe di Cominetti non trova resistenze 20-16. Spara fuori la palla Marks al servizio 21-17. È out anche l’attacco al centro di Menicali e Cantù è ad un passo dal conquistare anche il secondo parziale 23-18. Santangelo ferma Ogurčák ed è tie-break 24-18. Ancora un muro chiude il parziale 25-18.

TERZO SET. Out il servizio di Santangelo. 0-1. Out la palla di Sorrenti 3-1. Errore di Ogurčák in fase di ricezione e Cantù è subito in fuga 4-1. Ancora ACE di Preti su Ogurčák 5-1. Preti ne fa ancora 6-1. La SIECO non c’è, padroni di casa sul 7-1. Muro di Sitti 7-3. Questa volta Ogurčák fa muro 8-5. Non riesce la Pipe di Sorrenti 11-5. Murato Ogurčák 12-5. Cantù inarrestabile 14-7. Nunzio Lanci sostituisce Marks per De Waard ma Preti segna ancora 17-9. Ogurčák ferma Santangelo 17-11.  Murato anche De Waard 19-12. Doppio Ace di Sitti 20-15. Muro di De Waard 20-16. Torna a macinare gioco Cantù 22-17. Out l’attacco di Cantù 23-19. Arriva il punto del match point 24-20.

Alessio Sitti: «Questa sera Cantù ha giocato davvero bene. Era una partita importante anche per loro, tutto sommato. Abbiamo giocato un primo set molto combattuto che si è risolto per qualche episodio. Sono riusciti a metterci in difficoltà al servizio ed a muro, mentre noi ci siamo lasciati andare. Purtroppo siamo incappati in una “giornata no”. Anche se non è mai bello perdere per tre set a zero, farlo in questo modo, senza tentare una vera reazione è davvero un peccato»

Pool Libertas Cantù: Suraci n.e, Corti, Monguzzi 5, Butti (L), Cominetti R. 14, Rudi (L) n.e., Santangelo 19, Danielli, Baratti 2, Frattini n.e., Gasparini, Preti 18, Pellegrinelli n.e., Alberini, Robbiati 4. Allenatore: Cominetti L.

Sieco Service Impavida Ortona: De Waard, Simoni n.e., Pesare (L), Berardi 2, Toscani (L), Sitti 4, Sorrenti 11, Lanci A., Marks 12, Fiscon, Ogurčák 14, Menicali 4. Allenatore: Lanci N.

Durata Set: I (36’), II (28’), III (25’)

Durata Totale: 1h 29’

Aces:  8 Cantù – 2 Ortona
Errori Al Servizio: 15 Cantù – 15 Ortona
Muri Punto: 11 Cantù – 7 Ortona

Arbitri dell’Incontro: Guarnieri Roberto (Me) e Sabia Emilio (PZ).

Classifica: Piacenza 52, Bergamo 48, ORTONA 39, Castellana Grotte 37, Cantù 35, Gioia Del Colle 35, Grottazzolina 33, Catania 30, Club Italia, 29, Prata 23, Cuneo 19, Taviano 17, Cisano Bergamasco 13, Tuscania 10

Condividi:
Stampa Articolo