SIECO che peccato! Sfuma la vittoria interna contro Tuscania

287
0
Condividi:

Il dominio ortonese dura solo due set, quando Tuscania soffre molto in fase di ricezione e spesse volte Peslac non è in grado di imbastire un gioco efficace. Quando invece riceve palla buona, l’attacco della Maury’s è fermato da un muro ortonese davvero in vena. Il sipario cala, però, a partire dal terzo set, quando gli ospiti, partiti non benissimo, cominciano invece a carburare costringendo la SIECO all’inseguimento. Come i due piatti di una bilancia, nel terzo parziale calano i padroni di casa, autori di molti errori in fase di attacco, e salgono gli ospiti che cominciano a chiudere bene i colpi. Cala la SIECO che è solo un’ombra, anche sbiadita, di quello che era stato nei primi due set. Cala paurosamente la percentuale in ricezione per i locali mentre sale sensibilmente quella ospite ed i risultati sono evidenti. Una gara che sembrava saldamente nelle mani degli ortonesi, si riapre in maniera del tutto insperata per i laziali che riescono a trascinare i ragazzi Impavidi al loro primo tie-break di stagione. Tie break amaro con la Sieco avanti addirittura 10-7 fino a quando un Bertoli devastante al servizio recupera e ribalta le sorti del set. Grande merito a Tuscania che ha avuto la forza ed il coraggio di reagire ad una situazione che sembrava ormai compromessa. Meccanismi di certo da perfezionare per l’Impavida che si è lasciata letteralmente scivolare via dalle mani tre punti che sarebbero stati d’oro. Il prossimo appuntamento per la SIECO sarà insidioso. Domenica prossima 4 novembre alle ore 18.00 difficile trasferta in quel di Gioia Del Colle. 

PRIMO SET. Sieco che deve rinunciare ancora al suo schiacciatore titolare Ludovico Dolfo e si affida dunque all’inossidabile Capitano Andrea Lanci in cabina di regia con Marks opposto. La coppia dei centrali sarà costituita da Simoni e Menicali, mentre gli schiacciatori Ogurčák e Sorrenti. Libero Toscani.

Ospiti a caccia della prima vittoria di stagione con il palleggiatore Peslac e opposto Osmanovic. Bara e Fabi al centro, Bertoli e Formela di banda, Sorgente libero. Il primo servizio è del Tuscania con Bertoli che fa subito ace. 0-1 ma l’intesa perfetta tra Lanci e Simoni vale subito il pareggio 1-1. Break per gli ospiti che con un muro a tre ben piazzato vanno sul 1-3. Osmanovic sbaglia la diagonale che arriva lunga, 4-4. Il servizio di Simoni trova una evidente trattenuta il Formela ed è vantaggio. Nella successiva azione è fuori l’attacco ospite e con la SIECO ora avanti di due punti, Morganti chiama il suo primo tempo a disposizione 6-4. Bravo Ogurčák che stampa il muro del 9-5. Sorrenti passa con il muro a tre, la palla dell’11-6 si “imbuca” tra rete e avversari. Ace di Peslac, gli avversari hanno recuperato abbastanza per Nunzio Lanci che chiama tempo per riorganizzare le idee 11-9. Invasione a rete di Osmanovic che tentava di murare Simoni 14-10. L’arbitro rileva una pestata dalla seconda linea di Marks, ma Lanci non si fida e chiede un check. La pestata in effetti non c’era, l’arbitro concede quindi palla contesa 16-11. Stavolta è Menicali che gioca una palla tagliata al centro 18-13. Aumenta il divario tra le due squadre, Lanci continua a servire mentre il tabellone segna 21-13. L’errore al servizio di Bertoli regala alla SIECO il primo di sei Set-Point 24-17. Marks però forza a sua volta il servizio e la palla si stampa in rete 24-18. È sempre il tedesco che poco dopo chiude la pratica ed il parziale si conclude sul 25-18.

 

SECONDO SET Formazioni invariate e Sieco subito in vantaggio di due punti grazie ad una attenta fase di copertura 2-0. Il muro di Simoni ferma la schiacciata del suo collega di reparto/avversario Bara 5-2. Muro di Menicali 7-3 e Simoni continua a servire. Colpo di reni di Menicali che riesce ad infilare tra muro avversario e rete una palla complicata 11-5. Buon momento per gli ospiti che con Piedepalumbo al servizio recuperano punti su punti ai padroni di casa che arrivano a -4, dopo un parziale di 0-3. Lanci chiama tempo e al rientro in gioco Simoni spezza il ritmo ai laziali con un muro 15-10. Mossa vincente quella del tecnico ortonese, dopo la sospensione la SIECO riparte ancor più spedita e gli adriatici aumentano il proprio vantaggio 19-10. Bravo Lanci che inganna gli avversari, serve la palla a Sorrenti per due volte di fila e la seconda volta, il giovane impavido trova la porta spalancata 20-11. Sempre Sorrenti ma questa volta con una pipe che vale il 22-12. Errore di Buzzelli al servizio ed i Set point sono ben nove. Sulla ricostruzione Andrea Lanci sfodera la sua classe con un palleggio ad una mano per Marks che capitalizza e chiude 25-15

 

TERZO SET che comincia con il mani e fuori di Marks che conquista il primo punto 1-0. Fischiato un fallo dalla seconda linea per i nostri, Tuscania agguanta il pareggio 2-2. Scatenato Mattia Sorrenti che segna l’ACE del 4-2. Si rifanno sotto i laziali con un bagherone di Marks che sfiora il soffitto 5-4. Il vantaggio ospite è frutto di un muro ortonese finito fuori di pochissimo, anche l’elettronica conferma che la palla non ha pizzicato la linea 5-6. SIECO fallosa ed imprecisa, una serie di attacchi OUT regala agli avversari una prima fuga 5-9. Buzzelli trova l’ace 6-11, Tuscania ha nuova vita e nuove energie. È Out l’attacco dalla seconda linea di Buzzelli 10-13. Entra Sitti per A. Lanci, si prova a cambiare il gioco con l’ingresso di forze fresche, tuttavia Tuscania mantiene il proprio rassicurante vantaggio 13-17. Giallo per il Capitano Andrea Lanci nel frattempo rientrato quando il punteggio arride ancora agli ospiti 15-18. Il Video-Check rileva un tocco che era sfuggito all’arbitro, il punto è di Ortona 16-19. Sorrenti riduce lo svantaggio ad un solo punto, trova un mini-varco nel muro e fa 18-19. Fallo fischiato al Capitano 18-21. Tuscania ad un passo dal traguardo 19-24 e ben cinque palle set da sfruttare. Ed è Marks che con un errore al servizio, regala il set ai laziali 20-25.

 

QUARTO SET che si avvia con l’errore in servizio di Menicali ed un muro subito da Sorrenti, SIECO subito sotto 0-2. Il pareggio arriva da una stoccata di Marks che capitalizza la perfetta copertura del solito Sorrenti. Ogurčák firma il punto del sorpasso 4-3. Arrivano due ingenuità dell’impavida che costano altrettanti punti, così gli avversari tornano avanti 6-7. Out l’attacco di Panciocco 9, Ortona 9 Tuscania 7. La gara si trasforma in un’altalena ora sono gli ospiti in vantaggio di due punti 10-12. Sorrenti cerca di tenere a galla la SIECO, lo svantaggio è ridotto di un punto 13-14. L’arbitro estrae un cartellino ROSSO per Sorrenti che contesta l’arbitro per un doppio tocco non ravvisato in fase di ricezione ospite 14-17. Errore per Toscani che si lascia ingannare dal servizio di Formela ed ora si fa dura 15-19. Schiaccia fuori Marks 17-22. Ancora out Marks 19-24. Tuscania chiude ancora e riapre un match che era in pugno ai locali. Si va al tie-break

 

QUINTO SET. Il primo punto è di Marks, ma bisogna insistere con un Tuscania che ha adesso una difesa molto, molto efficace. 1-0. Bravo Formela a sfruttare le mani di Marks a muro 3-4. Poi arriva l’ace di Fabi ed è vantaggio ospite 3-4. Sorrenti prima e Marks poi regalano il doppio vantaggio ai padroni di casa 7-5. Al cambio di campo il punteggio è 8-6. Importantissimo il muro stampato da Simoni, la SIECO trova un ulteriore punto di vantaggio 9-6. La bomba di Ogurčák toglie un po’ di castagne dal fuoco 11-8. Ace di Bertoli ed anche questo set è riaperto 11-10. La palla scappa dalle mani di Capitan Lanci ora è 11-12. Bertoli sta mettendo in seria difficoltà la ricezione ortonese. 12-14, è buona la lettura del muro ospite che riesce ad anticipare le mosse dell’artiglieria locale. Set e gara che si chiude con un muro out di Menicali e Tuscania che vince la sua prima gara.

 

Comprensibilmente amareggiato Andrea Lanci: «Stavamo giocando bene, poi nel terzo set abbiamo cominciato a tirare inspiegabilmente sempre fuori. Purtroppo abbiamo avuto un calo di tensione ed evidentemente anche fisico. Sono veramente dispiaciuto per la squadra e per i tifosi, ma ci rifaremo».

 

LA SIECO IN TV.

Venerdì, ore 20.30 su Telemare (113)

Sabato, ore 14.30 Rete 8 Sport (11)

 

 

Sieco Ortona – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 2-3

(25/18 – 25/15 – 20/25 – 20/25)

 

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 9, Pesare (L), Zanettin n.e., Berardi n.e., Dolfo n.e., Toscani (L), Sitti, Sorrenti 19, Lanci A, Marks 24, Fiscon n.e, Ogurčák 17, Menicali 8. Allenatore: Lanci N.

 

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Buzzelli 9, Sorgente (L), Pizzichini 1, Bertoli 17, Peslac 3, Panciocco 9, Bara 5, Fabi 5, Osmanovic 2, Gentilini (L), Formela 12, Cappelletti, Piedepalumbo 2. Allenatore: Morganti

 

Durata Set: I (25’), II (25’), III (27’), IV (23’), V (23’)

 

Durata Match: 2.03h

 

Aces: Ortona 4 – Tuscania 9

 

Errori Al Servizio: Ortona 15 – Tuscania 15

 

Muri Punto: Ortona 11 – Tuscania 8

 

Arbitri dell’Incontro: Turtù (AP), Di Blasi (Roma).

Condividi:
Stampa Articolo