La Sieco festeggia il Santo Stefano con una vittoria da tre punti contro la SMI Roma Volley

277

Si riparte. Al via il girone di ritorno di questo GIRONE BLU di Serie A3 maschile con la Sieco che affronta la SMI Roma Volley Club. All’andata gli ortonesi si imposero per due set a tre, dopo però aver vinto i primi due parziali. Poi la rimonta veemente della Roma aveva costretto gli adriatici a combattere e a strappare con i denti la prima vittoria alla prima soltanto al tie-break.

Anche oggi la Sieco era partita nel migliore dei modi esprimendo una pallavolo di altissimo livello con una SMI Roma che non poteva fare altro che assistere passivamente allo spettacolo. Ecco però che gli avversari sono bravi a prendere le misure e ad impensierire non poco nel secondo parziale il sestetto guidato da Coach Lanci che ancora una volta trova la sua ancora di salvezza nell’italo-cubano Leonel Marshall che con i suoi dodici punti fa la voce grossa in quello che è l’equilibrio del set. La Maledizione Del Terzo Set è un film visto e rivisto e stavolta la capitolazione è inevitabile. Gli ospiti concentrano il loro servizio su Bertoli e le percentuali in attacco calano. Tornano a farsi sentire anche gli errori in battuta. Sono sei in questo terzo set mentre nei set precedenti ci si era fermati a tre. Anche il muro abruzzese perde di efficacia e la somma di questi fattori, in un set così tirato faranno pendere alla fine l’ago della bilancia a favore dei capitolini.

L’incubo della prima di andata attraversa le menti dei tifosi ma al rientro in campo gli Impavidi trovano subito il punto break che conserveranno per tutta la durata del set. Una piccola accelerata sul finale mette il punto ad una gara che si è rivelata più complicata del previsto. Alla fine gli impavidi riconoscono il giusto merito agli avversari:

Alessandro Arienti: «Partita pericolosa, proprio come tutte quelle di questo campionato, d’altronde. Siamo partiti bene, in vantaggio per due set, poi come al solito abbiamo fatto fatica nel terzo set. Probabilmente si è trattato di un calo di tensione nostro, ma anche Roma è cresciuta molto. Poi nell’intervallo tra il terzo ed il quarto set ci siamo guardati negli occhi e abbiamo capito che non potevamo cedere, soprattutto in casa davanti ai nostri tifosi. Onore a questa Roma che è una squadra molto rognosa. Difendono molto e ricevono bene trovando la via per un contrattacco».

Coach Lanci «Abbiamo giocato una buona pallavolo nei primi due set, poi il solito calo. Un calo che potevamo evitarci ma alla fine siamo stati bravi a riprendere le redini dell’incontro e a mettere in tasca i tre punti».

Buone notizie anche dall’infermeria ortonese. Si rivede finalmente il centrale Tommaso Fabi  anche se soltanto in panchina.

Un primo set dai ritmi lenti dove la Sieco ha dimostrato di avere una migliore capacità nella difesa/ricostruzione. Gli ortonesi scavano subito un discreto solco e quando non si è neanche a metà del primo parziale, i Ragazzi Impavidi sono già in modalità gestione del vantaggio. Roma non tenta neanche di mettere in difficoltà i biancoazzurri e anzi commettono anche qualche errore di troppo. Non c’è storia e il primo set scivola via liscio per i padroni di casa.

Roma non poteva essere così brutta. Gli avversari che tornano in campo per il secondo set appaiono più determinati e attenti in difesa. La Sieco non se l’aspetta e accusa il colpo rimanendo indietro. Ortona si ricompatta e fa quadrato attorno a Marshall che si rivela ancora una volta il trascinatore di questi ragazzi. Il muro blocca la strada agli attaccanti capitolini e gli ortonesi riportano in equilibrio il set. La Sieco riesce anche se con qualche difficoltà a trovare un minimo vantaggio che poi porterà fino alla fine conquistando anche il secondo parziale ed il primo punto in palio.

Equilibrata la partenza del terzo set con la Sieco che si trova a dover fronteggiare un muro ospite in netta crescita. Flessione per gli impavidi che subiscono il solito drastico calo con Roma che ne approfitta per mettere punti nella bisaccia.  Ortona non ci sta e torna a macinare gioco riducendo lo svantaggio verso la metà del set.

PRIMO SET.

Nunzio Lanci schiera Ferrato al palleggio e Bulfon sulla diagonale opposta. Schiacciatori gli di posto quattro sono Capitan Marshall e Bertoli. Al centro Arienti e Iorno, libero Benedicendi.

La SMI Roma risponde con Alfieri regista e Rossi opposto. Rosso e Sablone schiacciatori. Antonucci Coggiola centrali. Libero Recupito.

Sablone serve la prima palla ma la sua float va direttamente fuori. 1-0. Pareggia subito i conti Antonucci 1-1. Ace di Bulfon 3-1. Il tocco di prima intenzione di Ferrato finisce fuori 4-3. Out anche l’attacco di Bulfon 4-4. Sablone schiaccia sull’asticella e poi arriva anche l’ace di Marshall che aiutato dall’asticella fa il 7-4. Bulfon attacca sulla linea di fondo 9-6. Fuori invece la parallela di Rosso 10-6. Iorno cerca e trova la mano esterna del muro, la palla schizza fuori 11-8. Fischiata una invasione a Rosso 14-9. Bertoli in Pipe per il 16-12. Ace di Marshall 17-12. Out il servizio di Marshall 19-13. Muro di Arienti 20-14. Fuori il servizio di Coggiola 23-15. Ferrato forza il servizio, la palla torna nel campo impavido e Iorno la tira forte per il primo set point. Tocca il muro ortonese 24-17. È Rossi a sbagliare il sevizio e a chiudere il set a favore di Ortona.

Combattuto anche il quarto set, le due squadre giocano punto a punto. La Sieco ha perso un bel po’ dello smalto mostrato nei primi due set ma tiene botta.

SECONDO SET

Roma trova il doppio vantaggio al pronti-via e Marshall riconquista la palla per l’1-2. Coggiola attacca forte 1-4. Arienti ha buon gioco al centro 4-6. Bertoli per il 7-8. Il muro di Iorno per l’8-10. Ancora un muro, ma stavolta di Marshall 9-10.  È sempre Marshall ma stavolta con una diagonale a firmare il pareggio: 10-10. Marshall in pipe 14-12. Rossi ferma Bertoli con un bel muro 16-16. Marshall tira troppo forte, la difesa di Roma non può ricevere 18-16. Fuori di poco la palla di Rosso 21-18. Fischiata invasione ad Arienti ma Coach Lanci chiede un videocheck che però da ragione agli ospiti 21-20. A segno la diagonale stretta di Bertoli 23-21. Un tocco del muro romano vale il primo set-point per Ortona. È ancora Marshall che in pipe chiude il set 25-23.

TERZO SET

È Antonucci al servizio ed è romano anche il primo punto 0-1. Iorno sbaglia il servizio 1-2. Fuori l’attacco di prima intenzione di Ferrato ma la palla ha pizzicato la linea secondo il video-check 3-2. Marshall è un monumento e schiaccia da posizione impossibile una palla così potente che la ricezione ospite rimbalza sul soffitto 5-3. Ace di Mercanti 5-5. Palletta cortissima di Bulfon 6-7. Fuori l’attacco di Bulfon 6-9. Fuori anche la palla piazzata di Bertoli 6-10. Finisce fuori l’attacco in diagonale di Rosso 9-12. L’invasione di Rossi avvicina la Sieco così che Coach Budani chiama tempo: 13-14. Fuori il servizio di Rossi 16-17. Bertoli sbaglia il servizio 17-19. Invasione fischiata a Mercanti 19-20. È fuori l’attacco al centro di Mercanti 20-20. Fuori il muro di Cicchinelli su Bulfon 21-21. Roma ad un passo dalla conquista del terzo set, il muro ortonese spedisce fuori 22-24. Fischiata una palla spinta ad Ortona. Roma prolunga la sfida.

QUARTO SET. La Sieco parte bene e si trova in vantaggio 3-1. Buono l’attacco di Mercanti 5-3. Fischiata una palla doppia a Ferrato 9-8. Muro di Bulfon 11-9. L’appoggio in parallela di Bertoli tocca il muro 14-11. Bertoli murato 15-13. Il muro di Iorno per il 17-13. Buon diagonale di Bulfon 18-14. Fischiata invasione aerea a Marshall 18-16. Fuori il servizio di Antonucci 19-16. Marshall gioca bene sulle dita del muro 20-16. Riesce bene la veloce tra Ferrato e Arienti 21-17. Poi Bulfon sbaglia il servizio 21-18. È dentro la diagonale di Bertoli 23-19. Ancora Bertoli, stavolta in pallonetto trova il punto del match-point 24-20. Ace, seppure fortunoso di Ferrato che con la complicità del nastro mette a terra il 25-20.

SIECO ORTONA – SMI ROMA 3-1 (25/17 – 25/23 – 22/25 – 25/20)

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi n.e., Vindice (L), Bertoli 11, Benedicenti (L) pos 74% – perf 43%, Iorno 6, Marshal 26, Di Tullio, Bulfon 13, Arienti 8, Ferrato 3, Pollicino n.e., Palmigiani n.e., E.Lanci n.e. Allenatore: Nunzio Lanci. Vice: LucaDi Pietro.

SMI Roma: Alfieri 5, Sablone 7, Mercanti 5, Cicchinelli A. 5 , Antonucci 7, Coggiola 3, Rossi 17, Rosso 9. Acconci, Barone (L) n.e., Cicchinelli S, Recupito (L) pos. 69% – perf. 50%, Cieslak n.e. Allenatore: Budani Mauro. Vice: Cristini Fabio.

Durata Set: 24’ / 28’ / 30’ / 24’

Durata Complessiva: 1h 46’

Muri Punto: Ortona 8 / Roma 6

Aces: Ortona 4 / Roma 1

% Attacco: Ortona 48% / Roma 40%

% Ricezione: Ortona Pos  61% – Perf 35% / Roma Pos 64% – Perf 35%

Arbitri: Turtù Marco e Candeloro Eleonora