Che sarebbe stata una gara dura era chiaro sin dall’inizio. Bergamo è uno di quei sestetti costruiti a tavolino per giocarsi la promozione in SuperLega sino all’ultimo punto del campionato. Tuttavia la partenza sprint dei giocatori della Sieco aveva fatto sognare i tifosi ortonesi che però si sono dovuti svegliare al terzo set, quando nel secondo il sestetto ospite era quasi riuscito nell’impresa di portarsi sullo 0-2 dopo una clamorosa rimonta. Della Lunga, Preti e Wagner sono due grosse spine nel fianco dei ragazzi impavidi che non trovano modo di fermarli. Serata nera per il servizio ortonese a che non riesce mai ad entrare completamente in partita come invece fa quello dei padroni di casa dopo un primo set in affanno.

Gara che si apre all’insegna dei molti errori al servizio per entrambe le formazioni. Sieco che riesce a guadagnare un buon margine grazie ad una attenta fase di copertura con un altrettanto buona capacità di ricostruzione. Black-Out per Ortona nella fase centrale del set. Due errori di Marks ed uno di Pedron danno la possibilità ai padroni di casa di tornare in gara. Il video check e un ace di Ottaviani allentano un po’ la pressione e la Sieco torna ad avere un po’ di margine. Bergamo capisce che non è serata per il servizio e comincia a forzare meno il servizio. Funziona il muro di Menicali e così gli impavidi gestendo un buon margine chiudono il primo set a proprio favore. Secondo set con Bergamo che alza la guardia e difende meglio riuscendo di conseguenza anche a costruire bene. Continua la politica dei padroni di casa a non forzare più di tanto il servizio. Secondo set che parte all’insegna dei padroni di casa che si compatta in difesa e con pazienza certosina scavano un distacco importante nella prima parte di set. Poi però la Sieco trova la forza di pareggiare i conti ma un giro favorevole a Bergamo porta ad un nuovo distacco. Ancora troppi errori al servizio per Ortona che però riesce a raddrizzare il parziale avendo anche la possibilità di vincere il parziale. Bergamo però non ci sta e ai vantaggi si aggiudica il secondo parziale. Una Sieco che parte sotto tono nel terzo set, i padroni di casa giocano bene adesso e la SIECO non riesce a tenere il passo. Ortona non sfrutta neanche le difese sprecando malamente anche un paio di free-ball. Bergamo non perdona e nel finale di parziale si trova a poter gestire fino a sette punti di vantaggio. Olimpia che conquista il primo punto in palio dopo una reazione tardiva di Ortona, ma con un distacco così ampio la situazione per coach Spanakis & Co. è di facile gestione. Ci si aspetta una reazione ortonese nel quarto set che però non arriva. Non arriva perché Bergamo è sempre avanti per gran parte dell’ultimo parziale ma con tenacia Ortona recupera punto su punto ma non è sufficiente a recuperare completamente. Astarita cerca di allungare la gara nel finale grazie ad un muro ma Bergamo riesce a chiudere set e partita alla successiva occasione.

PRIMO SET. Padroni di casa che schierano il temibile sestetto composto daGarnica in regia e Wagner opposto. Gli schiacciatori di mano sono Preti e Della Lunga mentre Signorelli e Alborghetti i centrali. Fusco Libero. Mister Nunzio Lanci opta per il palleggiatore Pedron e Marks opposto. In banda ci saranno Bertoli ed Ottaviani. La coppia centrale è formata da Capitan Simoni e Menicali. Libero Toscani. La prima palla del match spetta a Bergamo che serve con Garnica, il primo punto è però di Simoni: 0-1. Alborghetti timbra un buon primo tempo 2-2. Buono il primo tempo di Signorelli ed è ancora parità 5-5. Il primo ace della gara è di Ottaviani 5-7. Menicali trova le mani del muro, poi la palla schizza lontano 7-9. Murato Della Lunga 7-10. Marks pizzica la linea con una diagonale potente 8-11. Si infrange sulla rete il servizio di Bertoli 9-12. L’attacco di Marks tocca l’asticella 11-14. Errore ancora per Marks che stavolta schiaccia fuori, 13-15. Errore per Pedron che di seconda tocca la palla direttamente out. La Sieco divora il margine ed ora sente la pressione dei padroni di casa 14-15. Ancora out l’attacco di Marks ma il muro sfiora la palla ma deve intervenire il video-check 14-16. Poi Ottaviani piazza il secondo ace 14-17. Erroraccio di Tiozzo che regala agli impavidi il punto del 15-19. Menicali ferma Alborghetti a muro 16-21. Wagner riesce a tirare su una palla complicatissima, bravo lui 17-21. Bertoli serve sulla rete 18-22. Invasione fischiata a Signorelli 18-23. Marks tira una bomba delle sue e conquista il primo set point 19-24. Ottaviani chiude il set al secondo tentativo 20-25.

Coach Lanci: «Sapevamo che Bergamo è attualmente una delle formazioni più in forma del campionato. Abbiamo provato con il nostro gioco a contrastarli ma loro sono stati più bravi di noi. Siamo stati troppo fallosi in battuta, come mai ci era successo prima e Bergamo ne ha giustamente approfittato. Purtroppo non siamo stati bravi a sfruttare un’importante occasione che abbiamo avuto alla fine del secondo set. Non siamo riusciti ad andare in vantaggio sul 25-24 e a partire da quel punto tutto è diventato più difficile.»

SECONDO SET. Si riparte con Ottaviani che picchia al servizio ma Bergamo fa subito punto 1-0. Garnica mette a segno un tocco di prima 2-1. Wagner trova l’angolino ed è la prima mini fuga dei bergamaschi 3-1. Buono il primo tempo di Menicali 4-3. Ottaviani piazza il punto del 7-6, incontenibile la sua bordata per il muro bergamasco. Sbaglia la pipe Ottaviani e Bergamo va a +3 10-7. Ace per Preti 11-7. Bertoli manda un servizio float sulla rete 13-9. Wagner elude il muro solitario di Marks 14-10. Marks batte sulla rete 15-11. Astuto tocco di Pedron che sorprende la difesa bergamasca 15-12. Bertoli mette a terra il punto del 16-14 poi Wagner la tira fuori 16-15, grazie anche al video-check che dice che il tocco del muro ortonese su Wagner non c’è. Signorelli toglie le castagne sul fuoco all’Olimpia 17-15. Della Lunga subisce il muro di Marks ed il punteggio è ora in parità 17-17. Bertoli trova il punto al secondo tentativo 18-18. Trova un pallonetto vincente Wagner e Bergamo di nuovo in vantaggio 20-18. Errore per Menicali al servizio 21-19. Anche Ottaviani spedisce fuori il suo servizio 23-21. Bertoli è murato fuori 23-22. Preti tira fuori ma Spanakis vuole l’ausilio dell’elettronica, che però da ragione ad Ortona 23-23. Menicali ferma Wagner 24-23. Preti dice di no e si va ai vantaggi 24-24. Set point per Bergamo, Ottaviani non riesce a recuperare una palla complicata. Ace per Preti che tutto da solo chiude il set e pareggia i conti 26-24.

TERZO SET che si apre subito con un grandissimo scambio tra le due squadre in campo, poi però Bertoli attacca fuori 1-0. Spettacolare inizio di set, ma stavolta è Marks a terminare una bella azione 1-1. Ancora un servizio sbagliato, questa volta da Simoni 2-1. Della Lunga … allunga 3-1. Fuori l’attacco di Marks 4-1. Bertoli prova a recuperare punti 4-3. Va fuori l’attacco al centro di Menicali 7-4. Preti chiude l’ennesimo scambio spettacolare 9-4. Pasticcio sotto rete per la SIECO, la palla cade indisturbata 10-4. Out l’attacco di Preti 10-6. Ottaviani ferma Wagner a muro 10-8. Invasione da part di Ottaviani 13-9. Out l’attacco di Wagner 13-11. Passa l’attacco di Marks 14-12. Murato Bertoli 16-12. Ace per Garnica 18-13. Out l’attacco di Menicali, Free Ball sprecata 19-13. Wagner ferma Marks 20-14. Ottaviani sbaglia il suo attacco, padroni di casa lanciati verso la conquista del primo punto in palio 22-16. Il set point per Bergamo è tra le mani di Preti ma sbaglia il servizio 24-19. Il set si chiude 25-29 ed ora la SIECO ha bisogno di rientrare in campo con maggiore concentrazione.

QUARTO SET che si apre con Bertoli al servizio ma Wagner non perdona 1-0. Simoni non riesce a fermare l’attacco al centro di Signorelli 2-1. Out la palla schiacciata da Marks e Bergamo tenta la prima fuga 5-3. Ace per Garnica 7-3. Murato Bertoli 9-3. Preti pesta la linea di attacco 9-6. Della Lunga può permettersi di forzare il servizio che però finisce out. Out anche l’attacco di Astarita subentrato a Bertoli 12-8. L’attacco di Ottaviani sfiora l’asticella 14-8. Ancora punto per i padroni di casa 15-8, questa volta l’occasione è una ricezione sporca di Toscani, ma la sua prestazione rimane comunque ottima nel complesso. In campo l’attacco di Preti, l’elettronica smentisce l’arbitro 16-12. Arriva un ace anche per Marks 16-14. Buono il pallonetto di Wagner 19-16. Out di pochissimo il servizio di Astarita 21-18. Ottaviani vorrebbe giocare sul muro avversario ma le mani si ritirano in tempo e la palla finisce fuori. Bergamo ha ben cinque match point da sfruttare per portare a casa l’intera posta in palio. Astarita annulla anche il secondo match point 24-22. È del solito Wagner l’ultimo punto della gara che con un mani-out chiude 25-22.

Non riesce quindi l’impresa alla SIECO che era partita benissimo contro un Bergamo in netta ascesa durante l’arco della gara. Domenica prossima nuova sfida tosta per Nunzio Lanci & Co che affronteranno la seconda trasferta consecutiva in quel della capolista Siena.

Olimpia Bergamo – Sieco Service Ortona 3 – 1 (20/25 – 26-24 – 25/19 – 25/22 – 25/22)

Olimpia Bergamo: Cargioli n.e, Zonta, Tiozzo 1, Della Lunga 13, Fusco (L), Saturnino (L) n.e., Battaglia n.e., Pereira Da Sliva 17, Garnica 5, Gritti, Preti 15, Signorelli 6, Alborghetti 4. Allenatore Spanakis: Alessandro. Vice Allenatore: Busi Daniele

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 9, Pesare (L) n.e, Bertoli 9, Sesto n.e., Ottaviani 15, Pedron 1, Toscani (L), Del Frà n.e., Salsi n.e, Carelli n.e, Marks 19, Astarita 2, Menicali 9. Allenatore: Nunzio Lanci. Vice Allenatore: Mariano Costa.

Durata Incontro:

  • I Set: 28’
  • II Set: 33’
  • III Set: 28’
  • IV Set: 32’
  • V Set: 

Muri Punto:

  • Ortona: 6
  • Bergamo: 6

Aces:

  • Ortona: 3
  • Bergamo: 4 

Errori Al Servizio:

  • Ortona: 19
  • Bergamo: 17

Arbitri Dell’Incontro: 

  • Primo: ROSSI Alessandro di Ventimiglia (Im)
  • Secondo: SPINNICCHIA Giorgia di Catania

Gli altri risultati:

Pool Libertas Cantù – Emma Villas Aubay Siena 0-3

Synergy Mondovì – BCC Castellana Grotte 0-3

Geosat Geovertical Lagonegro – Conad Reggio Emilia 3-0

Kemas Lampiel Santa Croce – Sarca Italia Chef Centrale Brescia 3-1

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Peimar Calci 3-1

La Classifica

Siena 38, BCC Castellana 35, Bergamo 33, Ortona 32, Calci 29, Brescia 25, Santa Croce 23, Lagonegro 20, Materdomini Castellana 20, Mondovì 15, Reggio Emilia 9, Cantù 9.

Nessun evento trovato!