MISSIONE COMPIUTA. LA SIECO PRENDE TRE PUNTI A MONDVÌ E ATTENDE I RECUPERI

240

Questa sera avremmo dovuto avere le idee un po’ più chiare su quello che sarebbe stato il destino della Sieco, ma il caso ha voluto passare anche una seconda mano di giallo a questo già ansiogeno finale di stagione. Nella tarda mattinata di venerdì, infatti, è giunta la comunicazione che la gara del Porto Viro, in corsa anche lei per la salvezza, è stata rinviata a data da destinarsi, per atleti positivi al CoVid. Costretta all’attesa di conoscere meglio il proprio destino quindi, anche Cantù che proprio con i veneti si sarebbe giocata punti importantissimi per un piazzamento ai Play-Off promozione.

L’obiettivo degli impavidi, ad ogni modo, era comunque quello di ottenere a Mondovì una vittoria di tre punti. Paradossalmente il non dover tendere l’orecchio ai risultati provenienti dagli altri campi ha contribuito a mantenere alta la concentrazione dei bianco-azzurri e ad essere consapevoli di essere artefici del proprio destino. Il Focus degli ortonesi non poteva essere infatti neanche distratto dagli avvenimenti di un’altra gara molto importante peri “bassifondi della classifica”. Siena – Cantù, altra gara da dentro o fuori inevitabilmente legata al risultato della Sieco è stata posticipata alle 20.00 di questa domenica per motivi di ordine pubblico.

Alle 18 di oggi, dunque, gli occhi speranzosi e scaramantici delle città di Ortona, Porto Viro, Siena e Cantù erano sintonizzati su questo importantissimo match della penultima di campionato.

La Sieco rispetta i pronostici e vince per tre set a zero con una Synergy che, seppur priva di alcuni titolari ha dato del filo da torcere nel primo set di quella che era la loro ultima gara casalinga in Serie A2.

Ortona, che tendenzialmente è sempre avanti, deve fare i conti nel primo set con una buonissima fase muro/difesa messa in atto dai monregalesi, nonché di una buon avvio del giovane schiacciatore Meschiari proveniente dal settore giovanile. Gara mai veramente in dubbio, con il pallino del gioco sempre in mano ad Ortona che se proprio deve soffrire, lo fa esclusivamente nel primo set quando, come da marchio di fabbrica, spreca per due volte un discreto vantaggio facendosi rimontare prima di concludere il parziale con il minimo scarto. Per fortuna nel secondo set gli Impavidi tornano in campo con il motore già caldo. La squadra di Coach Lanci cresce in ogni fondamentale e Ferrato è in grado di variare molto il gioco ortonese riuscendo egli stesso a mettere a segno ben otto punti. C’era bisogno di una prestazione Super e così è stato. De Paola fa un grandissimo lavoro in difesa e con il suo 67% chiude anche dove il libero Fusco 65% non può arrivare. Super Fabi tocca addirittura il 100% di efficacia in attacco mentre Elia erige un muro insuperabile. Ottime anche le prestazioni di Santangelo e di Pessoa, così come quella di Cappelletti che, entrato come arma segreta per il servizio fa un ace e permette agli ortonesi molte ricostruzioni grazie alle sue battute potenti e ficcanti. L’obiettivo era quello di prendere tre punti da questa trasferta e la missione è compiuta.

IN BREVE

Padroni di casa che partono con qualche defezione da quello che dovrebbe essere l’ideale sestetto ideale. L’ex palleggiatore Piazza non scenderà in campo. Parte subito forte la Sieco e va avanti di quattro punti, prima di subire il ritorno dei padroni di casa grazie ad una precisa fase di copertura dei piemontesi che riescono a ricostruire più volte con successo. Non ha bisogno di fermare il gioco Coach Lanci perché i suoi rinsaviscono e riprendono a giocare come devono. Il margine di vantaggio è presto ricostruito. Vantaggio che si riduce ancora nel finale di parziale, grazie ad una super-prestazione di Meschiari e di Arinze.

Nel secondo parziale sono invece i padroni di casa a partire forte. La Sieco è costretta ad inseguire i piemontesi che vanno subito in vantaggio di tre punti. Cresce un po’ il muro di Ortona e Ferrato riesce a servire bene i suoi attaccanti anche quando la palla non arriva troppo pulita. La Sieco riesce quindi a ricucire lo strappo e a trovare anche un buon margine di vantaggio. Vantaggio che crescerà durante tutto il set. Piccola flessione nella parte finale ma è solo questione di gestione. Nessun problema per gli ortonesi.

Il terzo set parte così come il secondo. La Sieco gioca in scioltezza e acquisisce subito un importantissimo vantaggio da gestire. Bene il muro così come la difesa. Ferrato riesce a servire tutti in maniera ottimale e il tabellone elettronico ne è fedele testimone.

LA CRONACA

PRIMO SET.

CoachFrancesco Denora, tenterà di mettere i bastoni fra le ruote alla Sieco schierando Lusetti in palleggio e Kelvin Arinze opposto. Catena e Caldano al centro, Mazzon e Meschiari sulle bande, Fenoglio libero.

La Sieco invece è schierata con il sestetto che ha battuto la vice-capolista nel turno precedente. Vediamo quindi Ferrato regista e Santangelo opposto. Capitan Elia e Fabi centrali mentre gli schiacciatori sono Pessoa e De Paola. Libero Fusco.

A dare il via a questa importantissima sfida sarà la formazione di casa con Boscaini. Lungo l’attacco di Elia al centro, padroni di casa in vantaggio 1-0. Pessoa trova il pareggio 1-1. Fuori l’attacco di Arinze 1-2. Fuori il servizio di Lusetti 3-4. Muro di Fabi 3-5. Ancora Fabi attacca forte al centro per il 3-6. Meschiari ha buon gioco sul muro ortonese 4-6. Difende bene Arinze e la Synergy recupera punti 7-7. Sbaglia il servizio Santangelo 8-7. De Paola serve troppo lungo 9-10. Ferrato schiaccia al secondo tocco su un palleggio di Fabi che riceveva una free-ball 9-12. Meschiari tira forte e De Paola non riesce a difendere 11-13. Ancora Meschiari trova il 13-13 con un gran bel lungo linea. Ace per Pessoa 13-15. Muro di De Paola 15-18. Santangelo tira una bella botta dai nove metri, la ricezione della Synergy è in difficolta e Lusetti non riesce a palleggiare bene 15-19. Stavolta va fuori il servizio di Santangelo 16-19. Elia ferma Arinze 16-20. Ancora un muro, stavolta di Ferrato 16-21. Forte la parallela di Pessoa 17-22. Fischiato un fallo di rotazione a Ortona 18-22. Meschiari ferma Santangelo a muro 19-22. Ancora Arinze che trova il mani-out del 20-22. Ace di Catena 21-22. Fuori il servizio di Lusetti 21-24. Mani out di Arinze 22-24. Ancora l’opposto dei padroni di casa annulla un set-point 23-24. De Paola chiude finalmente il set e tira un sospiro di sollievo.

Secondo Set. Tocca alla Sieco servire: ci pensa De Paola. Santangelo pesta la linea dei tre metri, fallo: 1-0. Arinze continua a macinare punti 2-0. Meschiari fa 3-0. Non buona la ricezione di Fusco ma Ferrato la trasforma in un occasione per schiacciare direttamente dentro 3-1. Ace fortunoso di Elia 3-2. Fuori il servizio di Lusetti 4-3. Muro di Pessoa 4-4. Ace di Meschiari 5-4. De Paola trova il mani-fuori d’astuzia 6-6. Muro di Elia 8-9. Ace di Santangelo 8-10. Muro di Ferrato 8-11. Ancora muro, stavolta di Elia 9-13. Cappelletti entra per il servizio al posto di Elia, tira forte ma Mondovì tiene botta, poi il punto arriva da Santangelo 10-15. Pessoa ferma Arinze con un buon muro 10-17. Cappelletti termina il suo lungo turno al servizio con un errore, palla troppo lunga e si chiude il cambio con Elia che torna in campo. De Paola al terzo tentativo porta il punteggio sul 13-20. Arinze, altro punto del gigante monregalese 15-20. Il muro tocca l’attacco di Santangelo 15-21. La Synergy è bravissima a ricostruire, il divario si accorcia 17-22. Errore di De Paola al servizio 18-23. Diagonale strettissimo di Pessoa, ancora set-point 18-24. Ferrato fa muro e termina il secondo set  18-25

Terzo Set. Il primo punto di questo parziale è di Elia 0-1. Arinze attacca fuori 0-2. Mani out di Pessoa 0-3. Ferrato in versione bomber fa 1-4. Grandissimo muro di Fabi 1-6. Ace per Arinze 2-7. Primo tempo di Fabi che poi fa anche due ACE 4-11.  Il muro di Arinze sul tocco di Elia vale il 7-13. Entra di nuovo Cappelletti per Elia al servizio. Azzeccata la mossa di Coach Lanci. La ricezione dei padroni di casa va in difficoltà ed è 9-16. Gran muro a uno di Ferrato. Pessoa va con il Mani-Out 9-18 e Cappelletti serve ancora e fa ACE 9-19. Sbaglia il servizio Cappelletti ed esce tra gli applausi 9-21. Pessoa ferma Arinze 10-23. Santangelo trova il punto del mach-point 11-24. De Paola chiude con un mani out 11-25.

LE VOCI

Coach Nunzio Lanci: «È stata una partita molto difficile dal punto di vista psicologico. Siamo entrati in campo con troppo nervosismo e tanta tensione sulle spalle che ci ha costretti a giocare contratti. Poi per fortuna ci siamo sciolti e siamo andati bene. Dobbiamo attendere i risultati delle gare di recupero ma noi già pensiamo a preparare al meglio l’ultima in casa contro Castellana Grotte. Tornando alla gara di oggi, abbiamo ben interpretato il servizio, siamo riusciti a metterli in difficoltà impedendo una costruzione di gioco pulita. Era una gara che poteva sembrare scontata sula carta, ma vi assicuro che sul campo non è così»

Tommaso Fabi «Sapevamo di dover raccogliere tre punti per continuare a sognare una salvezza diretta. Ci siamo detti che avremmo dovuto dare il massimo a prescindere dalla qualità dell’avversario. La classifica di Mondovì non avrebbe dovuto influire sulla nostra concentrazione, questo era il piano ed il piano è riuscito. Sono fiero dei miei compagni di squadra perché nonostante tutte le difficoltà affrontate siamo riusciti a costruirci questa occasione di poter portare la squadra alla salvezza. È naturale che io sia contento della mia prestazione odierna, ma è qualcosa che per me passa in secondo piano quando la squadra riesce a giocare così bene».

LE STATISTICHE

Synergy Mondovì – Sieco Ortona 0-3 (23-25 / 18-25 / 11-25)

Synergy Mondovì: Meschiari 10, Piazza n.e., Caldano 1, Raffa (L), Arinze Kelvin 21, Fenoglio (L) 37% Positiva – 16% Perfetta, Lusetti, Boscaini 3, Catena, Borsarelli, Gecchele, Ceban n.e., Cianciotta n.e.

Sieco Ortona: Fabi 11, Pessoa 13, Di Silvestre, Benedicendi (L) n .e., De Paola 6, Fusco (L)  65% Positiva – 24% Perfetta, Santangelo 11, Del Frà n.e., Bulfon n.e, Molinari n.e., Elia 7, Cappelletti 1, Ferrato 8.

Durata Gara:  1h, 09’’

Durata Set: 27’ / 24’ / 18’

Muri Punto: Mondovì 3 – Ortona 14

Aces: Mondovì 2 – Ortona 6

Errori Al Servizio: Mondovì 10 – Ortona 12

Percentuali Attacco: Mondovì 41% – Ortona 54%

Percentuali Ricezione:  Mondovì 42% Positiva / 17% Perfetta – Ortona 55% Positiva / 16% Perfetta

Arbitri: Cavicchi Simone(La Spezia) e Santoro Angelo(Varese)

Prossima Gara: Domenica 3 aprile, ore 18.00:Sieco Service Ortona – BCC Castellana Grotte