Nunzio Lanci: «Abbiamo messo in campo il giusto atteggiamento». Diego Cantagalli: «Mi conoscono come il figlio di Luca, ma oggi ho dimostrato il mio valore»

343

Coach Nunzio Lanci commenta così la vittoria esterna a Reggio Emilia: «Era una gara tutt’altro che semplice da affrontare, soprattutto dopo otto mesi lontani dalla pallavolo giocata. In questo caso i ragazzi sono stati bravissimi ed hanno dimostrato tutto il loro valore, nonostante qualche piccolo intoppo durante la preparazione alla gara. Abbiamo affrontato Reggio Emilia con il giusto atteggiamento, senza mollare neanche neanche momenti di difficoltà. Chi ben comincia è a metà dell’opera. Una vittoria che ci da morale e consapevolezza dei nostri mezzi. Adesso testa alla prima in casa contro Mondovì, incrociando le dita affinché questo campionato possa proseguire senza interruzioni»

Entusiasta Diego Cantagalli che contro Reggio Emilia ha messo a segno ben trenta punti: «Un esordio molto, molto positivo. Non è mai facile la prima di campionato e presentarsi così agli occhi dei tifosi è davvero un gran piacere. Non nascondo che anche la fortuna mi ha dato una mano soprattutto nell’ultimo servizio, un ace che ha concluso la gara. Una prova di carattere che ci aiuta a capire che anche quando la gara è complicata, con set molto tirati, abbiamo tutti i mezzi per poter portare a casa un risultato positivo. Porto l’eredità di un nome pesante ma oggi penso di aver dimostrato il mio valore. Oggi ho giocato a casa mia da avversario. È una sensazione un po’ strana, ma sono davvero contento di come sia andata».