Ortona combatte e vince la sua seconda gara in casa. Brescia KO in quattro set

233

Arriva anche la seconda vittoria che coincide con la seconda vittoria casalinga. Questa volta ne fa le spese la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia che arrivava ad Ortona con qualche defezione a causa del Covid. L’ex Cisolla, partito dalla panchina per un problema alla caviglia è stato costretto a fare gli straordinari, dopo che gli Impavidi erano riusciti ad aggiudicarsi piuttosto agevolmente il primo set. È una Sieco che guadagna molto a muro e che finalmente riesce a mostrare una maggiore capacità di ricostruzione e di reazione quando, nei soliti momenti no, gli avversari si fanno pericolosamente sotto. Ma se un recupero dei lombardi è stato ben gestito nel primo set, fatale è stata la disattenzione del terzo. Ad un passo dalla vittoria, gli abruzzesi tirano i remi in barca e da 21-17 subiscono la rimonta dei bresciani che poi chiudono il set ai vantaggi. «Fa parte del Gioco»  dice Coach Lanci ai suoi nella pausa tra il terzo ed il quarto set. Il rischio è quello che il morale della Sieco ceda di schianto proprio quando quello degli avversari è alle stelle per l’impresa.

Invece quella che scende in campo per il quarto ed ultimo set è la Sieco migliore della stagione. Quella odierna è stata una prova straordinaria di tutto il collettivo che alla fine dell’incontro può finalmente gioire per una prova straordinaria e soprattutto di un gruppo affiatato.

La ricezione continua a migliorare e di conseguenza anche l’attacco comincia ad avere risultati importanti. Anche il muro ortonese oggi ha dato più di un segno della sua presenza. Sono stati ben sedici con Pessoa e Ferrato autori di 4 Block a testa. Seguono poi Capitan Elia con 3 muri, Santangelo e De Paola con due e Molinari con uno.

Primo Set: Gli ospiti tra i vari acciacchi e i postumi del Covid scendono in campo con Tiberti Palleggiatore e Bisi opposto. A schiacciare ci penseranno Sveglievich e Crosatti mentre al centro ci sono Orazi ed Esposito. Libero Franzoni. Nessun problema per Nunzio Lanci che schiera Ferrato palleggiatore e Santangelo opposto. De Paola e Pessoa schiacciatori con Capitan Elia e Molinari al centro. Libero Fusco. Comincia a battere la Sieco con De Paola. Free ball gestita male da Santangelo che appoggia fuori la palla 0-1. Pessoa però pareggia subito i conti 1-1. Stavolta la ricostruzione riesce e la Sieco trova il punto del 3-2. Primo errore al servizio della gara. Lo commette Ferrato 3-3. Fuori l’attacco di Bisi 7-5. Anche Elia trova la firma con un pallonetto preciso che inganna muro e copertura 9-6. Santangelo commette errore dai 9 metri 9-7. Fuori di poco l’attacco di Bisi 11-7.  Ancora una volta efficace l’attacco al centro della Sieco, stavolta è Molinari 13-9. Tiberti mette in difficoltà la ricezione della Sieco e gli ospiti recuperano 15-14. L’Ace di Santangelo rimette un po’ di distanza tra le due squadre 17-13. Il muro di Elia ferma il collega Patriarca 18-14. Ferrato ha deciso che il tocco di prima era una buona soluzione per il 20-14. Santangelo grazia gli avversari sbagliando il servizio 20-15. Due punti consecutivi degli avversari costringono Lanci a chiamare un tempo. Si riparte dal 20-17. Azione un po’ confusa, con gli impavidi in difficoltà, ma De Paola la risolve 21-17. La gira bene Pessoa e il muro non può nulla 22-18. Ancora due punti di fila per Brescia, sul 22-20 Nunzio Lanci si gioca anche il suo secondo ed ultimo time – out. Bisi sbaglia il servizio: 23-20. Ace di Ferrato 24-20. Pessoa mette a terra il punto che vale il primo set 25-21

Secondo Set. Si comincia con il punto al centro di Capitan Elia 1-0. Pessoa di potenza 3-1. Fischiata una palla doppia a Ferrato 5-5. Astuto tocco di Santangelo che manda la palla sulla parte superiore del muro per un mani / fuori 6-5. Ferrato si fa perdonare l’errore precedente con un gran muro 9-6. Ace di Santangelo 10-6. Doppia anche per il palleggiatore bresciano 12-7. Ace di De Paola 13-7. Pessoa con un’imprendibile diagonale stretta 14-8. Errore al servizio per Ferrato 16-10. Santangelo 19-12. Santangelo finta il servizio bomba e con una piazzata ottiene l’ace del 20-12. Ancora potente il servizio di Santangelo, la palla torna dal lato ortonese e De Paola la schiaccia dentro 21-12. Fortunato il punto di Elia che sbuccia un po’ la palla ingannando il muro avversario che col suo tocco la fa schizzare via 22-13. Pessoa ammette il tocco a muro 22-14. Elia mette in difficoltà la ricezione bresciana con il suo servizio, palla di ritorno intercettata da Pessoa 24-14. Molinari attacca bene al centro e regala ai suoi il primo punto in palio della gara. 25-15.

Terzo Set. Il primo punto è di Santangelo 1-0. Santangelo murato fuori 3-2. Fuori il servizio di Orazi 4-3. Bisi sbaglia dai nove metri 6-4. Pasticcio difensivo della Sieco, salta la copertura ed un banale palleggio cade a terra 6-7. De Paola ferma Bisi 8-7. Esposito sbaglia la rincorsa e spedisce la palla sulla rete direttamente dai nove metri 9-8. Ace “sporco” di Elia, che mette in difficoltà la ricezione ospite. 12-9. Fuori l’attacco di Patriarca 15-10. Ancora un errore per Patriarca che serve fuori 17-11. Santangelo cerca invano le mani del muro e la palla vola fuori 17-13. Un po’ di fortuna anche per De Paola, il suo attacco danza sulla rete e poi cade dentro il campo 19-14. Ancora due punti per i Tucani del Brescia. Sul 19-16 Nunzio Lanci vuole parlare con i suoi. Bisi lasciato senza muro è letale 20-17.  Stavolta l’ingenuità è degli ospiti. Palla colpita con le nocche da Pessoa, quanto basta per mandarla dall’altra parte e nessuno degli ospiti interviene 22-17. Pessoa trova l’opposizione del muro di Bisi e con un vantaggio ormai ridotto a soli due punti, sul 22-20 Lanci chiama di nuovo tempo. Bisi la tira forte ed è 23-21. Invasione di Santangelo 23-22. Patriarca sbaglia e regala il mach point alla Sieco 22-24. De Paola tocca al muro l’attacco di Bisi 24-23. Santangelo attacca sulla rete 24-24. L’attacco di De Paola si infrange sul muro 25-26.  Santangelo pesta la linea e la partita si riapre.

Quarto Set. Molinari si esalta con un muro solitario 2-1. Bisi la tira forte e Fusco non può tenerla 4-3. Fuori di pochissimo la diagonale di Bisi 6-3. Invasione fischiata a Brescia 7-3. Farrato mura solo soletto un campione del calibro di Cisolla 9-4. De Paola ferma Bisi 11-5. Ferrato mette le mani e smorza il tentativo di pallonetto 14-6. Out il servizio di Cisolla 15-7. Fuori l’attacco al centro di Esposito 17-8. Pessoa batte forte e la palla non può che tornare sul campo ortonese, intercettata da De Paola che segna il 18-8. Ancora un muro, Elia mette a terra il 20-9. Ace anche per Molinari 21-9. Pallonetto di Santangelo e arriva anche il 22-11. Ace di Santangelo, sebbene con l’aiuto del nastro 24-11. Ci pensa De Paola a chiudere l’incontro, arriva la seconda vittoria ed altri tre punti 25-12.

Le Interviste

Antonio De Paola: «Sono contento della vittoria. Fino ad oggi non abbiamo dimostrato il nostro reale valore. Impegnandoci al massimo come abbiamo fatto oggi riusciremo a dare fastidio a molte squadre. Non era facile vincere dopo una situazione difficilissima come quella che abbiamo passato ma adesso dobbiamo guardare avanti e continuare così»

Michael Molinari: «È stato il mio esordio in casa dal primo minuto. È stata una vittoria molto importante, oltre che per i punti anche per il morale. Siamo solo all’inizio di questa rinascita e sarà fondamentale continuare a lavorare bene in allenamento se vogliamo toglierci ancora qualche soddisfazione»

Leonardo Ferrato: «Siamo stati efficaci nei momenti giusti. Potevamo giocare meglio, ma l’importante era fare tre punti e ce l’abbiamo fatta. Sono contento di aver portato in campo un po’ di entusiasmo, dopo nove sconfitte non era facile. Il merito di questo miglioramento è di tutti. Ora abbiamo più entusiasmo e più fiducia nei nostri mezzi. Sono tre punti importantissimi ma per recuperare dobbiamo farne ancora molti altri».

Alberto Elia: «Stiamo lavorando duro e i progressi sul campo si vedono. È vero che Brescia arrivava ad Ortona in formazione rimaneggiata, ma hanno dimostrato di essere comunque una squadra molto pericolosa recuperando e vincendo il terzo set. Non è semplice per noi giocare ad un livello alto in maniera costante. Ci portiamo dietro ancora i fantasmi del filotto di sconfitte e la reazione dopo aver perso quel set che sembrava ormai vinto è stata eccezionale. Brescia è una squadra d’esperienza e pericolosissima anche se rimaneggiata. Questa squadra deve rimanere molto concentrata e preparare ogni singola gara facendo molta attenzione al COVID in maniera tale da potersi allenare sempre al massimo.»

Sieco Service Impavida Ortona – Gruppo Consoli McDonald’S Brescia 3-1 (25-21 / 25-15 / 26-28 / 25-12)

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi n.e., Pessoa 19, Di Silvestre, Benedicendi (L) N.e., De Paola 15, Fusco (L.) 71% pos. 58% perf, Santangelo 26, Del Fra n.e., Bulfon N.e, Molinari 7, Elia 8, Cappelletti n.e, Ferrato 6

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia:  Crosatti, Orazi 2, Tiberti 1, Petrarca 3, Bisi 18, Franzoni (L) 31% pos, 21% perf, Neubert, Ventura, Esposito 12, Cisolla 6, Togni n.e, Sveglievich 7.

Durata Gara: 1h 47

Durata Set: 28’ – 23’

Muri Punto:  Ortona: 16 – Brescia: 7

Aces: Ortona: 8 – Brescia: 0

Errori Al Servizio: Ortona: 14 – Brescia: 18

Percentuali Attacco: Ortona (53%.) Brescia  (38%)

Percentuali Ricezione: Ortona (67% Pos.  – 49% Perf.) Brescia (35% Pos. –38 % Perf)

Arbitri: Salvati Serena (Roma) e Grassia Luca (Frascati)

Prossima Gara: Sabato 8 / 01 / 22 ore 18.00: Pool Libertas Cantù – Sieco Service Impavida Ortona