Una Sieco Sciupona lascia l’intera posta a Reggio Emilia

178

Peccato al cubo. Tanta è l’amarezza per la sconfitta di questa sera. La Sieco parte forte, e per la prima volta la partita sembra indirizzata sui binari giusti per gli abruzzesi. Ma le abitudini sono dure a morire ed il vantaggio acquisito nel primo set si assottiglia sempre di più fino a quando sul finale gli emiliani agganciano gli Impavidi sul 19-19. Ma Ortona si scuote, trova un nuovo doppio vantaggio e sul 21-19 dovrebbe solo gestire il cambio palla. Il gioco però non riesce ai ragazzi di Coach Lanci. Anziché affondare il colpo, la Sieco commette le sue solite ingenuità e da un errore al servizio riparte la rimonta ospite che quasi incredula porta a casa il parziale. La Sieco subisce il colpo e al rientro, nel secondo set, gli avversari hanno campo libero e quando la forbice arriva a ben sette punti, gli adriatici cominciano finalmente a giocare. Il divario si riduce ad un solo punto sul 15-16. Ancora una volta, si tratterebbe di affondare il colpo e invece … e invece la nebbia, anziché scendere proverbialmente in Val Padana, cala sulla costa abruzzese. Per la precisione nella metà campo della Sieco che concede agli avversari un pesante parziale di0-4.Questa volta i ragazzi di Coach Mastrangelo non fanno l’errore di sottovalutare l’Impavida che null’altro può fare che inseguire a distanza. Un moto d’orgoglio scuote la Sieco nel terzo parziale che scivola equilibrato fino alla metà, quando i ragazzi di Coach Lanci trovano prima l’allungo e poi mantengono il sangue freddo di conservare il vantaggio fino alla fine. Gara riaperta? Si, ma per poco. Il gioco ortonese torna ad essere scontato ed è manna dal cielo per la Conad che allunga, chiude e festeggia la vittoria.

Primo Set.

Nunzio Lanci si affida al sestetto base e schiera Piazza regista e Santangelo opposto. Captan Elia e Fabi saranno i centrali mentre Pessoa e De Paola gli schiacciatori. Libero Fusco.

Il coach dei reggini opta per Garnica palleggiatore e Mian opposto. Zamagni e Scopelliti al centro, Held e Cominetti schiacciatori; Morgese Libero.

Il primo servizio è per gli ospiti e ad incaricarsene è Held. La sua palla finisce lunga 1-0. Sulla ricostruzione Santangelo mette fuori il suo pallonetto 1-1. De Paola mette a terra il primo punto break 3-1, poi Pessoa fa ace 4-1. Stavolta è buono il pallonetto di Santangelo: 5-1 e time out richiesto da Reggio Emilia. Ace di Held 5-3. Muro di Elia 7-3. Santangelo in diagonale 9-4. Pessoa fermato a muro da Mian 11-8. Held fa un ace 11-9. Muro di Sesto 11-10. Alla fine Held sbaglia il servizio e sul 12-10 Piazza va dai nove metri. Pessoa serve lungo 13-12. Fischiata una doppia a Pessoa 15-15. Stessa cosa succede anche agli avversari subito dopo 16-15. Mian rompe il muro ortonese 19-19. De Paola, punto break del 21-19. Reggio Emilia trova subito il pari 21-21 e Coach Lanci ferma il gioco. Arriva il vantaggio ospite 21-22. Santangelo dice di no, 22-22. Zamagni serve di pochissimo fuori ma viene chiamato il check. De Paola fermato a muro 22-24. Annullato il primo set-point 23-24. Held chiude il primo parziale, vinto al photofinish

Secondo Set. Pessoa va al servizio e sul contrattacco il muro di De Paola è fuori di poco 0-1. Nulla può il muro ortonese 0-3. De Paola murato 0-4. Mian sbaglia il servizio e regala il primo punto alla Sieco 1-5. Santangelo la fa rimbalzare sulle dita del muro 2-6. Fuori la pipe di Pessoa 2-8. Errore di Elia al centro la tocca male e la palla vola fuori 2-9. Mian implacabile 5-11. Ace fortunoso di Piazza 8-11. Fabi fa muro 9-11. A terra la pipe emiliana 11-14. Ace di Zamagni 12-16.  Ace di Cappelletti 15-16. Held stoppa Santangelo 15-19. Pessoa spara fuori 15-20. Molinari sbaglia il sevizio 16-22. Fuori l’attacco in pipe degli ospiti 19-22. Santangelo attacca fuori e regala il primo set-point agli avversari 19-24 che chiudono subito dopo.

Terzo set: Held Serve fuori 1-0. Held trova il punto del pareggio 4-4. Ace di Cominetti 4-5. Elia trova il muro del 5-7. Pessoa sfrutta la Free-ball 7-7. Santangelo allunga 11-9. Zamagni al centro attacca per il 13-12. Cantagalli pesta la linea 15-13. Fuori la Pipe della Conad 16-13. Fuori il muro di Elia 16-15. Pessoa in pipe tira fuori 16-16. Pessoa ferma Cantagalli 20-18. Fuori il servizio di Catellani 21-19. Cappelletti 23-19. È spinta la palla di Cominetti 24-19. Reggio Emilia rosicchia punti 24-21. Cappelletti si prende la responsabilità e la chiude 2523

Quarto Set: Buona la pipe di Held 1-2. Cappelletti mura Cantagalli, ma la palla va fuori 1-3. Bella intesa al centro tra Piazza ed Elia 3-4. Pessoa cerca e trova il mani-fuori 5-6. Cappelletti intercetta una palla di ritorno 8-8. Fuori la pipe di Pessoa 8-10. Ace di Cominetti 8-11. Santangelo sbaglia il servizio 9-14. Elia fermato da Sesto 10-16. Ace di Mian 13-20. Pessoa sbaglia dai nove metri 14-21. Cantagalli per il 16-23. Arriva anche  il match point per gli ospiti che chiudono la gara con l’errore di cappelletti dai nove metri.

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi 4, Pessoa 15, Di Silvestre, Benedicendi n.e., De Paola 3, Fusco (L.), Santangelo 13, Del Fra n.e., Bulfon n.e., Molinari 1, Elia 5, Cappelletti 10, Piazza 1.

Conad Reggio Emilia: Garnica 7, Mian 18, Scopelliti, Zamagni 11, Held 14, Cominetti 11, Morgese (L), Sesto 9, Catellani, Cantagali 5, Marretta, Cagni (L).

Sieco Impavida Ortona – Conad Reggio Emilia 1-3 (23-25 / 19-25 / 25-22 / 18-25)

Durata Gara: 1h 46’

Durata Set: 29’ / 25’ / 29’/ 23’

Muri Punto: Ortona 6 / Reggio Emilia 8

Aces: Ortona 3 / Reggio Emilia 8

Errori Al Servizio: Ortona 11 / Reggio Emilia 20

Arbitri: Brunelli Michele (Falconara) e Mattei Lorenzo (Treia)

Prossima Gara: domenica 12/12/21, ore 16.00 Kemas Lamipel Santa Croce – Sieco Impavida Ortona

Altri Risultati:

BAM Acqua San Bernardo Cuneo – Emma Villas Aubay Siena   3-2

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia – Delta Group Porto Viro 3-2

BCC Castellana Grotte – Cave Del Sole Lagonegro 3-2

Pool Libertas Cantù – Agnelli Tipiesse Bergamo 3-2

HRK Diana Group Motta – Synergy Mondovì 2-3

Riposa: Kemas Lamipel Santa Croce