Una Dormita fatale alla Sieco che esce sconfitta 3 – 1 in quel di Brescia.

229

Esordio complicato per gli ortonesi che, privi del palleggiatore Lorenzo Piazza, impattano contro una formazione di grande spessore quale è la Brescia degli ex Cisolla e Galliani. Una sconfitta forse preventivabile ma che diventa carica di rimpianti per un terzo set gestito in maniera poco brillante quando i Ragazzi Impavidi si sono letteralmente spenti dopo aver dominato il secondo set (stravinto) e gran parte del terzo parziale. Una dormita che è costata caro ai ragazzi di Coach Lanci che da un vantaggio di 4 punti (12-15) si sono ritrovati sotto 23-16. Brescia è riuscita a trovare una buona rotazione al servizio e Ortona è andata in difficoltà dilapidando un vantaggio che, se sfruttato meglio, avrebbe regalato un punto molto prezioso agli abruzzesi. E se per la Sieco si è trattata di una ferita mortale, il recupero quasi miracoloso è stata invece linfa vitale per i padroni di casa che fino a quel momento erano in balia del un gioco bello, attento e concreto della Sieco. La rimonta dei padroni di casa ha spezzato le gambe all’Impavida che non è più riuscita a ritrovare l’unità e la grinta che aveva fatto sudare freddo i tifosi del sestetto lombardo. Ortona che illude aprendo la gara con un ace di Pessoa ma poi deve fare i conti con problemi di ricezione che impediscono una facile gestione del gioco da parte di Del Fra. Tante le occasioni che la Sieco offre al Brescia per ricostruire e che vengono puntualmente sfruttate. Fatale per il gioco ortonese anche il muro dei bresciani che stoppa i tentativi di attacco degli adriatici. Brescia si rilassa e Ortona prova a rifarsi sotto nella seconda metà del set con Santangelo e Pessoa che mettono in difficoltà la ricezione dei padroni di casa. Un secondo set che si avvia più equilibrato con la Sieco che sulle prime continua a spingere sul servizio ma a soffrire ancora in fase di copertura e ricezione. Con il progredire del gioco, però, la Sieco riesce a chiudere gli spiragli agli attaccanti bresciani cominciando a ricostruire palloni finalizzati per lo più da Pessoa e Santangelo. Cresce anche il muro degli adriatici e Brescia soffre e la SIECO stacca gli avversari riuscendo a traghettare tranquillamente un discreto vantaggio fino alla vittoria finale del set. Molti gli errori al servizio nel terzo set sia da un lato che dall’altro, Ortona mantiene alto il ritmo mentre Brescia rallenta risultando molto più fallosa e vulnerabile rispetto ad un primo set in pratica perfetto.  Cala Ortona nella parte centrale del terzo parziale e si divora un vantaggio di ben 4 punti dando modo a Brescia di riprendere in mano il gioco e sprecando una ghiotta occasione per portare a casa almeno un punto. Incredibile quanto accaduto ai ragazzi di Coach Lanci che sul più bello si sono completamente spenti ridando vita ad una Consoli che era completamente in bambola ed in balia del gioco della Sieco. Peccato. La Sieco che entra in campo per il quarto set è soltanto l’ombra di quella che era stata per la gran parte del precedente parziale. Brescia è al contrario (e giustamente) rinvigorita e dilaga subito contro una Sieco che non oppone alcuna resistenza.

Primo Set: Padroni di casa che si schierano con Tiberti in cabina di regia e Giannotti opposto. Galliani e Cisolla attaccheranno da zona quattro mentre Patriarca ed Esposito saranno i centrali. Libero Franzoni. Per la Sieco, Coach Lanci schiera la diagonale formata da Del Frà e Santangelo con Pessoa e Cappelletti schiacciatori. Al centro ci sono Capitan Elia e Fabi mentre il libero è Fusco.

Il primo servizio della stagione è per la Sieco con Pessoa che trova subito l’ace 0-1. La seconda botta del brasiliano però finisce fuori 1-1 e così al servizio va Patriarca. Passa Cisolla che riesce a mettere la palla tra muro e rete 3-3. Out l’attacco di Santangelo e Brescia trova il vantaggio 4-3. Galliani trova il punto del break 5-3. Pasticcio difensivo della Sieco e i padroni di casa volano a +4. Santangelo riesce a riprendere il servizio quando il tabellone segna 7-4. Arriva subito l’errore dai nove metri della Sieco che con Cappelletti spedisce la palla fuori 8-4. Ace di Esposito 11-4. Erroraccio di Fabi che schiaccia fuori una palla di ritorno 12-5. Fischiata una doppia a Fusco che si improvvisa palleggiatore 14-6. Ancora un Ace per Pessoa 14-8. Sul 16-8 Nunzio Lanci spende il suo secondo Time Out. Cisolla schiaccia fuori, 17-11. Muro di Del Frà 17-12 e Zambonardi chiama il suo primo time-out. Ace di Santangelo 17-13.  Out il muro dei bresciani su Pessoa 19-14. Del Frà smarca Santangelo che schiaccia senza muro il punto del 20-15. Errore al servizio anche per Galliani 23-17. Patriarca al centro regala il Set Point ai suoi 24-17. Non riesce il primo tentativo, ma riesce il secondo con l’errore di Fabi al servizio 25-18.

Secondo Set che si apre col servizio di Cisolla che ancora una volta mette in difficoltà la ricezione ortonese che regala una free-ball sfruttata da Giannotti 1-0. Il primo punto per Ortona e di Elia 1-1. Fabi mette a terra un buon pallone ben servito da Del Frà 3-3. Pessoa tiene a galla gli Impavidi 5-5. Non riesce la difesa di Galliani e Santangelo fa punto 5-6. Galliani trova le mani del muro e fa 8-9. Ortona con Santangelo chiude una free-ball e si porta avanti 9-12. Elia mura Giannotti 10-14. La Palla di Pessoa dalla seconda linea finisce fuori, ma l’arbitro vuole esserne sicuro e chiede un check che invece vede la palla in campo: punto per Ortona 11-15. Buona la difesa di Fusco e Santangelo la mette in fresco 11-16. Buono l’attacco al centro di Elia 12-18. Il Pallonetto di Santangelo esce male e va direttamente sulla rete 15-19. Ottimo muro di Fabi su Patriarca 15-21. Santangelo mura Galliani ed è set-point anche per Ortona 15-24. Errore al servizio per Brescia e Ortona pareggia i conti 1-1.

Terzo Set. Giannotti mette a terra il primo punto del parziale 1-0. Erroraccio anche di Cisolla che stringe troppo la Diagonale 2-2. Troppo lungo il servizio di Santangelo 3-4. Ace di Cappelletti 3-6. Giannotti pesta la linea e regala punto ad Ortona 3-7. Out il servizio bresciano 4-8. Out di poco il servizio di Del Frà 6-8. Potente lungolinea di Cappelletti 9-14. Il servizio di Elia si appoggia sul nastro della rete ma non passa 11-15. Ace per Tiberti 12-15. Del Frà non trova Fabi al centro e Bresca arriva a -2 sul 13-15. Out l’attacco di Pessoa e dopo un parziale di 3-0, Brescia riapre il set 14-15. Murato Pessoa e pareggio 15-15. Giannotti regala il doppio vantaggio ai suoi 18-16. Fuori l’attacco di Pessoa 19-16. Murato Giannotti 20-16. Ace di Crosatti 22-16. Elia intercetta una palla di ritorno 24-19. Esposito chiude al centro 25-19.

Quarto Set. Brescia al servizio con Galliani, che però la spedisce fuori 0-1. Fuori l’attacco di Pessoa e Brescia in vantaggio 3-2. Cisolla commette invasione a muro sull’attacco di Pessoa 4-3. Fischiata un’accompagnata a Cappelletti 6-4. Doppia fischiata ad Ortona, Brescia scava un solco 8-5. Poi Ace per Tiberti 9-5. Santangelo murato da Patriarca 10-5. Ancora una volta Santangelo fermato a muro 11-5. Out l’attacco di De Paola 12-5. Cisolla trova l’incrocio delle righe di fondo campo 14-6. L’errore di Elia dai nove metri da maggior vantaggio a Brescia 17-7. Doppio ace di Giannotti 20-8. Esposito chiude l’attacco di Fabi che provava a sfruttare una free-ball: 21-8. Cisolla trova il muro solitario di Bulfon 21-10. Mani e fuori trovato da Galliani 23-11. L’errore di Fabi al servizio regala il primo match-point a Brescia ma Orazi serve direttamente in rete 24-13. È Giannotti che chiude poi la partita fermando l’ultimo set 25-14.

Coach Nunzio Lanci: «La gara poteva prendere una piega differente. Siamo stati molto bravi nel secondo e nel terzo set, poi si è spenta la luce. Fondamentale adesso è capire il perché questa luce si sia spenta. È un peccato perché la squadra stava giocando bene. L’obbligo è quello di conservare quanto di buono fatto e migliorare sui nostri errori per presentarci alla prossima gara casalinga con tutti questi errori corretti»

Antonio Del Frà: «Certo. La tensione si è fatta sentire. Nel primo set siamo partiti un po’ troppo contratti, ma si trattava pur sempre dell’esordio e l’emozione era tanta. Il secondo set è stato buono. Stiamo pian piano arrivando alla condizione ottimale. Dobbiamo cercare di tenere il livello di gioco visto nel secondo set. C’è da avere pazienza, andare avanti e limare al massimo gli errori».

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia – Sieco Service Ortona 3-1 (25/18 – 16/25 – 25/19 – 25/14)

Durata Gara: 1h 36’

Durata Set: I: 24’ / II: 26’ / III:  25’ /IV: 22′

Muri Punto: Brescia 11 / Ortona 6

Aces: Brescia 7/ Ortona 4

Errori Al Servizio: Brescia 19 / Ortona 15

Arbitri: Rolla Massimo, Marotta Michele

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: Orazi, Tiberti 2, Giannotti 15, Bettinzoli n.e., Patriarca 8, Crosatti 1, Franzoni (L), Galliani 16, Neubert, Esposito 6, Cisolla 15, Togni n.e., Seveglievich n.e., Rizzetti (L). Coach: Zambonardi Roberto. Vice: Iervolino Paolo.

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi 4, Pessoa 12, Di Silvestre, Benedicendi (L) n.e., De Paola, Fusco (L), Santangelo 18, Del Frà 2, Bulfon 1, Molinari n.e., Elia 6, Cappelletti 6, Piazza n.e., Coach: Lanci Nunzio. Vice: Costa Mariano.

Prossima Gara: Domenica 17 ottobre, ore 18: Sieco Ortona – Pool Libertas Cantù

Altri Risultati:

Emma Villas Siena – HRK Motta di Livenza 0-3

BCC Castellana Grotte – Agnelli Tipiesse Bergamo 3-0

Pool Libertas Cantù – BAM Acqua San Bernardo Cuneo 2-3

Synergy Mondovì – Kemas Lamipel Santa Croce 0-3

Delta Group Porto Viro – Cave Del Sole Lagonegro 1-3