Reggio Emilia ha una marcia in più e al tie-break stacca il biglietto per le semifinali

129
 
Moaconcept
 

La Sieco si divora una ghiotta occasione ed esce sconfitta al tie-break contro una Conad Reggio Emilia inesorabile. I ragazzi di Nunzio Lanci soffrono il servizio degli ospiti emiliani e di conseguenza non riescono ad attaccare in maniera continua ed efficace. Anche quando ci riesce, tuttavia, la difesa di Reggio Emilia è molto attenta a coprire e ricostruire. Si conclude così il cammino appena incominciato in Coppa Italia.

Falsa partenza della Sieco o forse è la CONAD che è più concentrata e concreta. Gli ospiti conquistano subito il break e er tutta la durata del primo parziale non fanno altro che incrementare il vantaggio fino ad un’agevole 14-25. Qualche brivido iniziale per la Sieco del secondo parziale che ha un Déjà Vu quando Reggio si porta sul 2-4 ma poi la reazione è veemente con un Cantagalli impeccabile dai nove metri. Gli ortonesi quindi dilagano e si prendono la rivincita chiudendo il set 25/18. Molto più equilibrato il terzo set. La Conad Reggio Emilia prova a scappare ma gli ortonesi rimangono incollati alla scia. L’equilibrio però si rompe a metà set, quando la Conad tenta lo strappo subito ricucito dagli ortonesi. Il parziale così continua ad altalenare, ma grazie ad un colpo di coda dei ragazzi impavidi il set si chiude 25-22. C’era da aspettarsela e la reazione degli ospiti è arrivata nel quarto set. I ragazzi di Mastrangelo riescono subito a scavare un solco importante grazie anche ad un’ottima fase muro/difesa. Solco che continua a diventare sempre più ampio e così Nunzio Lanci mette a riposo alcune delle pedine più importanti per tentare l’ALL-IN nel tie-break. Il set si chiude con il netto vantaggio ospite di 15-25. L’inerzia non cambia nel tie-break. Un paio di errori ingenui della Sieco e un pizzico di fortuna aiutano gli ospiti. Ortona si perde d’animo dopo un paio di errori gratuiti e la Conad ringrazia. Gli emiliani incontreranno Porto Viro, vincente contro una Taranto menomata dal CoVid.

Nunzio Lanci: «Purtroppo non abbiamo mantenuto l’intensità messa in campo nel secondo e nel terzo set. Occasione persa per il secondo anno consecutivo di fare bene in Coppa. Adesso testa al campionato. Cercheremo di fare del nostro meglio»

Michele Marinelli: «Sono molto dispiaciuto. Non è facile parlare dopo una sconfitta in una gara alla quale tenevamo molto. Loro sono stati molto bravi in fase di muro e di copertura. Ci hanno messo spesso in difficoltà con il servizio e non siamo stati in grado di reagire.»

IL FILM DELLA GARA

PRIMO SET. La Sieco di Coach Lanci giocherà con l’ormai consueto sestetto formato da Pedron palleggiatore e Cantagalli opposto. Al centro Menicali e Simoni mentre gli schiacciatori sono Marinelli e Sette. Libero Toscani. Di contro, la Conad Reggio Emilia è pronta in campo con Giacomo Bellei in diagonale a Riccardo Pinelli, con Andrea Ippolito e Matteo Maiocchi schiacciatori, Andrea Mattei e Simone Scopelliti centrali, e Davide Morgese libero.

Toccherà alla Sieco dare il via alla gara e lo fa con Sette al servizio. Subito la ricostruzione di Ortona frutta il primo punto per un invasione a muro di Reggio 1-0. Arriva però il primo errore al servizio ed è 1-1. Quasi Ace di Bellei, la Sieco non può attaccare e la Conad ne approfitta 2-3. Murato Cantagalli per il break 2-4. Partenza mozzafiato degli ospiti che con Bellei segnano il punto del 2-6. Mattei trova uno spiraglio nel muro a tre ortonese 4-9. Invasione fischiata a Sette, che non è d’accordo ma il punteggio è 6-12. Quando neanche Cantagalli riesce a superare il muro che vale il 7-14, Nunzio Lanci chiama il suo time-out. Menicali sbaglia il servizio 8-15. Bellei invece non sbaglia e fa due ace 8-17. Loglisci fallisce dai nove metri ed il punteggio è 10-18. Mattei sorprende Shavrak che non ha una ricezione felice 10-20. Buona l’idea di Carelli, subentrato a Cantagalli che fa carambola con il muro emiliano 13-21. Ancora ace: Ippolito 13-23. Sempre Carelli fa punto con un mani fuori 14-24. Il set è chiuso da Loglisci

SECONDO SET. Il primo punto del secondo set va a Reggio 0-1 ma Cantagalli pareggia subito 1-1. Poco dopo, però, lo stesso Cantagalli schiaccia sull’asticella 2-4. Arriva un ace anche per la SIECO, lo mette a segno Sette 4-4. Ace lo fa anche Loglisci 4-6. Cantagalli tira forte dai nove metri e la ricezione ospite tocca il soffitto 7-7. Ancora un bomba al servizio per Cantagalli, la palla di ritorno è facile preda di Marinelli 8-7. Continua a far male l’opposto ortonese e questa volta è Simoni che finalizza la ricostruzione 10-7. La pipe di Reggio pesta la linea e la palla comunque finisce fuori 11-7. Marinelli schiaccia ma non trova il muro 11-9. Muro solitario di Michele Simoni 13-9. Tira forte Sette 14-10. Invasione del muro reggiano 16-11. Menicali sbarra la strada 20-13. Anche Bellei ne tira una bella forte 21-15. Cantagalli conquista il set-point 24-17. Bellei sbaglia il servizio ed il set i chiude 25/18

TERZO SET. La Sieco è pronta con Menicali dai nove metri. Il punto però è di Loglisci 0-1. È di Cantagalli il primo punto ortonese di questo parziale 1-1. Pallonetto preciso di Sette: 4-2. Ace di Mattei e sorpasso 4-5. Potente l’attacco al cento di Scopelliti 5-6. Pedron mette in difficoltà la ricezione emiliana 7-7. Ippolito la spara lontano dalla linea di fondo 8-8. Spreca una buona occasione Bellei che schiaccia fuori 12-11. Sesto ferma Cantagalli a muro 14-15. Ancora punto per gli avversari e Nunzio Lanci ferma il gioco 14-16. Marinelli attacca la palla del 17-17. Bellei serve fuori 18-18. Bellei cerca ma NON trova le mani del muro a tre 21-19. Cantagalli si fa murare ed è ancora pareggio 21-21. Sette è … impavido è rischia sul muro. La palla si impenna e va fuori 22-21. Sul 23-21 coach Mastrangelo si gioca la carta del time-out. Intelligente pallonetto di Loglisci 23-22. Cantagalli segna il punto del 24-22 con un attacco dalla seconda linea e poi competa l’opera con un muro solitario 25-22

QUARTO SET. Efficace la ricostruzione degli ospiti che conquistano il primo punto. La bomba di Cantagalli vale l’1-2. Tiene bene la Conad in questo avvio. Bene il muro e bene la difesa 2-4. Cantagalli legge benissimo l situazione e mette terra un muro che fa male 3-4. Ace perfetto di Bellei 3-6. Cantagalli ci prova, ma il muro non tocca 5-9. Marinelli arriva scomposto e fa invasione 5-11. Cantagalli sbaglia il pallonetto e Reggio dilaga 6-14. Ace di Simoni 9-16. Erroraccio di Shavrak e la palla finisce fuori 9-18. La Sieco appare spenta e di sicuro con la testa già al tie-break. Sette la piazza lì dove non c’è nessuno 11-21. Muro di Cantagalli 13-23. Il muro di Del Frà tocca ed è 13-24. Due punti per la Sieco 15-24 ma Bellei porta tutti al tie-break.

QUINTO SET. La palla è della Conad che serve con Ippolito. Errore di Cantagalli che sbaglia il pallonetto 0-1. Ace di Ippolito 0-2. Errore di Bellei 3-4. Sette pareggia i conti 4-4. Cantagalli non arriva di un soffio a coprire il pallonetto 5-6. Fischiata una doppia in ricezione alla Sieco 5-7. L’equilibrio si rompe e gli avversari vanno avanti 5-8. Anche la fortuna gioca per Reggio. Il muro cade sul tallone di Sette 6-10. Out il servizio di Sette 7-11. Fallo fischiato a Pedron 7-12. Allunga ancora la Conad che alla fine chiude set e partita sul 9-15.

Gli emiliani incontreranno Porto Viro, vincente contro una Taranto menomata dal CoVid.

Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona 2
Conad Reggio Emilia 3

Parziali: 14-25 / 25-18 / 25-22 / 15-25 / 9-15
Durata Incontro: 1h 52 (20’, 24’, 29’, 24’, 15’)

SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: Fabi 7, Simoni, Pesare n.e., Rovetto n.e., Pedron, Toscani(L), Del Frà, Cantagalli 23, Shavrak, Carelli 2, Marinelli 9, Sette 17, Menicali 2. Coach: Nunzio Lanci. Vice: Mariano Costa

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli, Catellani, Bellei 26, Loglisci 15, Sesto 3, Cagni (L), Scopelliti 3, Maiocchi 1, Mattei 15, Ristic, Ippolito 16, Suraci 1

Muri Punto: Ortona 7, Reggio Emilia 8
Aces: Ortona 3, Reggio Emilia 9
Errori Al Servizio: Ortona 9, Reggio Emilia 19
Arbitri: De Simeis Giuseppe, Di Bari Pierpaolo