Una Sieco sotto tono cede il passo agli avversari e torna a mani vuote da Porto Viro

158

Quinta giornata del campionato nazionale di Serie A2 Credem banca e seconda gara in trasferta per la Sieco Service Impavida Ortona che per l’anticipo delle ore 16.00 è arrivata a Porto Viro per sfidare la neo promossa Delta Group, rinforzata in estate da elementi di spessore e di grande esperienza di questa categoria.

La Sieco illude e poi crolla sotto i colpi di una Delta Group Porto Viro che impiega un set e mezzo per scaldare i motori prima di guadagnare il pieno controllo della gara. Dalle prime battute sembrava che gli abruzzesi potessero facilmente tenere testa ai padroni di casa grazie ad un buon avvio di gara di Cappelletti bravo a sfruttare alla meglio il colpo del mani-fuori. Ortona sembrerebbe in serata, con una difesa efficace che permette di contrattaccare in una sorta di parata-difesa degna del migliore schermidore. Accade invece quello che nessuno si aspetta, probabilmente neanche tra gli avversari. Dopo un periodo di equilibrio iniziale, nel secondo set la Sieco letteralmente sparisce dal campo, lasciando campo aperto agli avversari. All’inizio il sopravvento preso dai padroni di casa si poteva attribuire ai tanti, troppi errori al servizio commessi dai ragazzi di coach Lanci che sbagliano 8 battute solo nel secondo parziale. Gli avversari commettono invece un solo errore al servizio, mettendo a terra ben quattro ACES.  Una vera e propria reazione degli Impavidi non c’è. Si gioca punto su punto ma alla lunga gli avversari hanno la meglio. Ispirati soprattutto dal palleggiatore Fabroni e da Vedovotto, Porto Viro spinge a tavoletta staccando la Sieco a partire dalla seconda metà degli altri parziali. Coach Lanci le prova tutte facendo ruotare tutta la panchina eccezion fatta per il libero Fusco e la coppia dei centrali. La mossa però non ha effetto e se il morale del sestetto ortonese sprofonda sempre di più, l’entusiasmo del Porto Viro continua a salire, oltrepassando il (basso) soffitto del Palasport. Ed è proprio nel quarto ed ultimo set, quando è ormai chiaro che è andato tutto a monte che gli impavidi tirano i remi in barca. Il resto della gara diventa solo una mera formalità che la Delta Group svolge senza trovare resistenza.

Primo Set. Mossa a sorpresa per coach Nunzio Lanci che a sorpresa schiera dall’inizio il palleggiatore Lorenzo Piazza che farà la diagonale con Santangelo. Gli schiacciatori di posto quattro sono Pessoa e Cappelletti mentre al centro la consueta coppia formata da Capitan Elia e Fabi. Libero Fusco. I padroni di casa sono invece pronti a dar battaglia con Fabroni in regia e Bellei opposto, Alberto Pol e Vedovotto schiacciatori, Gasparini e Barone centrali. Lamprecht libero.

La prima palla del match è tra le mani di Pessoa ma il primo punto è di Bellei che trova un buon mani-fuori. Lo stesso Bellei serve fuori regalando il primo punto ad Ortona 1-1. Cappelletti mette a terra il punto del vantaggio ortonese ricostruendo dopo una buona copertura 1-2. Out il servizio di Santangelo 3-3. Alberto Pol ribalta la situazione e da il vantaggio ai suoi 6-4. Ace per Fabroni 7-4 e Nunzio Lanci chiama tempo. Santangelo trova le mani del muro 7-7.  Murato Fabi 9-7. Out la parallela di Vedovotto ed è di nuovo parità 10-10. Fabi si esalta in un muro solitario e la Pipe di Porto Viro è bloccata 10-11. Out la parallela di Bellei che cerca la parallela. I Padroni di casa cercano la conferma del videocheck ma la palla è proprio fuori: 11-14. Cappelletti schiaccia sul nastro 13-15. Ace per Fabroni, Porto Viro mette pressione alla Sieco 16-17. Invasione comminata a Bellei 17-20.  Gasparini sbaglia dai nove metri 18-21. Ace per Bellei 20-21, così Nunzio Lanci sfrutta il suo secondo Time-Out. Fuori l’attacco di Vedovotto 20-23. Il Mani-Out si Santangelo vale il set-point 21-24. Gasparini sbaglia una ricezione ed è un goal a porta vuota per Cappelleti. Ortona chiude il primo set 22/25

Secondo Set con Pol al servizio. Santangelo trova le mani del muro di Vedovotto 0-1. Poi Fabi sbaglia il servizio 1-1. Invasione di Piazza 2-1. Finisce fuori la battuta di Cappelletti 4-4. Passa Bellei dalla seconda linea 6-6. Sbaglia la ricezione Fusco 7-6. Non si intendono Fabroni e Pol 7-8. Cappelletti forza l’attacco su una palla sporca ma la decisione si rivela sbagliata perché la palla si spegne sulla rete 9-8. Pol trova l’ace e Porto Viro scappa avanti 11-9. Gasparini sbaglia dai nove metri 12-11. Pasticcio di Piazza che ha provato la sette con il centrale quando la palla gli era arrivata molto bassa. La palla si spegne sulla rete 14-11. Pessoa rosicchia un punto 16-14. Ancora due Ace per un Fabroni scatenato 2015. Sbaglia Fabi 24-17 e Porto Viro è ad un passo dal riaprire la gara. Out il servizio anche dell’ultima palla del set. Santangelo chiude per gli avversari 25-19.

Terzo Set che si apre con il punto dei padroni di casa, dopo che Santangelo era riuscito a mettere in difficoltà la ricezione 1-0. Santangelo vola ad attaccare un buon pallone servito da Fusco 3-3. Il videocheck ribalta il punto che era stato assegnato ad Ortona ed è 6-6. Fabi ferma Vedovotto a muro 7-7. Bella l’intesa tra Fabroni e Baroni che mettono in scena una “sette” perfetta 10-9. Pol firma il primo break per Porto Viro grazie ad un pallonetto ben piazzato 12-10. Out l’attacco di De Paola 13-10. Bellei gioca sulle mani di De Paola e il solco si fa più profondo 14-10. Punto di Pol 16-13. Fabi riesce in una magia, cambia mano all’ultimo istante 18-16. Santangelo poi viene murato 20-16. Pallonetto di Vedovotto 21-16. Fuori l’attacco dei padroni di casa 21-18. Fuori il servizio di Vedovotto 22-19. Muro di Bulfon subentrato proprio per questo compito a Piazza 22-20. Bellei segna il 24-21 ma Pessoa annulla la prima palla set 24-22. Pol chiude anche il secondo set e guadagna il primo punto in palio 25-22

Quarto Set. Porto Viro batte e fa subito punto 1-0. La difesa di Fusco finisce sul basso soffitto del palasport di Porto Viro 2-2. Ace di Bellei 4-3. Cappelletti murato da Fabroni 5-3. Barone ferma Santangelo 8-4. Ace di Vedovotto 9-4. Entra Del Fra per Piazza ed Elia fa il 9-5. De Paola tira lungo il suo servizio 11-6. Pol trova le mani del muro ortonese 12-8. Bellei non riesce a sistemare il palleggio sporco di Fabroni 12-10. Vedovotto ferma Pessoa  14-10. Sul 16-11 Lanci chiama tempo. Fischiata una doppia a Del Fra 17-11, poi Pessoa sbaglia una ricezione 18-11. Sbaglia anche Fabi una ricezione all’apparenza semplice 19-11. Barone ferma Santangelo 20-11. Bellei attacca bene dalla seconda linea 23-13. Elia intercetta una palla di ritorno 23-15. Gasparini regala nove palle match ai padroni di casa 24-15. È Bellei che con un pallonetto chiude la gara.

Delta Group Porto Viro – Sieco Service Ortona  3 – 1 (22-25 / 25-19 / 25-22 / 25-16 )

Delta Group Porto Viro: Fabroni 6, Zorzi n.e., Gasparini 6, Vedovotto 14, Marzolla n.e, Pol 15, Lamprecht (L), Barone 9, Penzo (L), Romagnoli n.e., Mariano n.e., Bellei 24, Sperandio n.e., Tiozzo n.e.

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi 9, Pessoa 11, Di Silvestre, Benedicendi (L) n.e., De Paola 2, Fusco (L), Santangelo 21, Del Fra, Bulfon 1, Molinari n.e., Elia 9, Cappelletti 8, Piazza.

Durata Gara: 1h 48’

Durata Set: I – 31’ / II  – 24’ / III – 28’ / IV – 24’

Muri Punto: Porto Viro 12 / Ortona 5

Aces: Porto Viro 10 / Ortona 0

Errori Al Servizio:  Porto Viro 8 / Ortona 14

Arbitri: Marotta Michele (Prato) e Verrascina Antonella (Roma)

Prossima Gara: Domenica 14 novembre, ore 18.00 – Sieco Impavida Ortona – Emma Villas Aubay Siena

Gli altri risultati:

Agnelli Tipiesse Bergamo – Kemas Lamipel Santa Croce 3-0

BAM Acqua San Bernardo CN – Gruppo Consoli McDonald’s BS 3-1

Emma Villas Aubay Siena – Cave Del Sole Lagonegro 3-1

Conad Reggio Emilia – HRK Motta di Livenza 3-2

BCC Castellana Grotte – Synergy Mondovì 3-0

Riposa: Pool Libertas Cantù