A Roma SIECO Non Pervenuta. Si va a gara tre.

375
0
Condividi:

Una SIECO spenta, in gioco solo il tempo necessario di illudere i propri tifosi per poi sprofondare nel sonno più totale. Brutta prestazione quella degli abruzzesi che nella Capitale non riescono ad essere quasi mai in partita. Il merito va però dato agli avversari che hanno disputato una gara al limite della perfezione in ogni fondamentale. Un muro stratosferico che anche quando non fa punto permette alla difesa di recuperare e la difesa è precisa da consentire a Paolucci di avere una buona distribuzione di palla. È buona la partenza della SIECO in questa gara romana, ma solo quella. Avanti 1-4 gli impavidi si spengono accusando il servizio dei capitolini, ne consegue che la costruzione del gioco non è affatto facile ed i padroni di casa sono micidiali nella ricostruzione. Avversari lasciati liberi in due occasioni di schiacciare senza muro con palla staccata ed entrambe le volte la scelta ha punito i bianco-azzurri. Una volta scavato un certo divario, Roma Volley ha saputo gestire il vantaggio. La SIECO illude i propri tifosi anche per il secondo parziale. Ortonesi che divorano un vantaggio considerevole per poi affondare sotto i colpi di una Roma che trova davvero poca resistenza a muro. Complice anche una fase difensiva lacunosa, gli attacchi Impavidi sono molto spesso inefficaci. Riesce invece tutto alla Roma Volley, difese, muri e anche aces al millimetro.

Adesso i giochi sono riaperti e Roma ha dalla sua tutto l’entusiasmo di vedere realizzato il sogno di proseguire la serie e giocarsi il passaggio del turno. Dovrà scendere in campo molto più concentrata la SIECO per aver ragione di una squadra come la Volley Roma che si è dimostrata ottima in ogni fondamentale, con particolare menzione per il muro. Appuntamento dunque a domenica prossima, la domenica delle Palme, per assistere ad una gara da “dentro o fuori” e che richiamerà di certo un gran numero di tifosi dalla Capitale. Ci sono solo pochi giorni perché la SIECO torni ad essere la VERA Sieco.

PRIMO SET: Dopo aver sfiorato l’impresa ad Ortona, la Volley Roma forte dell’appoggio del proprio pubblico schiera in campo Paolucci al palleggio e Lasko opposto. Rau e Antonucci formano il reparto dei centrali. Zappoli Guarenti e Rossi schiacciatori. Rizzi Libero. Di nuovo Mister Nunzio Lanci sfrutta la carta Marks da subito e dunque, opposto al Capitano Andrea Lanci palleggiatore Ci sarà proprio lui. Al centro l’inossidabile coppia Simoni/Menicali mentre, con Ogurčák, partirà Fiscon come schiacciatore. Libero Toscani per la ricezione e Pesare per la fase di copertura. Il sorteggio ha voluto che la squadra al servizio sia la Volley Roma con Zappoli ma il primo punto è per Ortona: 0-1. Subito Break per Ortona con Marks a muro. 0-2. Ace di Marks, che piazza il colpo 1-4. Invasione fischiata a Lanci 3-4. Antonucci trova il pareggio con un muro di Antonucci su Simoni. Ogurčák a punto 7-6. Invasione per Menicali e Roma in vantaggio 8-7. Out l’attacco di Marks, break per i padroni di casa 10-8. Fiscon gioca bene un “mani-out” 11-9. Ancora un primo tempo di Simoni 13-11. Ace per Roma con Rossi 15-11. Buon attacco in parallela per Marks 16-12. Palla spinta per Rossi 18-15. Sbaglia la ricezione Toscani e Rossi ne approfitta subito 20-15. Out di molto il sevizio di Marks 21-16. Va fuori la Pipe di Ogurčák 23-16. Out il servizio per Fiscon, 24-17. È di Antonucci l’ultimo punto di questo set: 25-18

SECONDO SET. Che parte con Fiscon al servizio, e nell’azione che ne segue Ogurčák conquista punto grazie ad un intelligente pallonetto. Fiscon poi la spedisce contro la rete 1-1. Arriva il muro di Marks 2-4. Rossi pesta la riga di fondo campo in servizio 3-6. Muro di Simoni su Lasko 4-8. Fiscon risolve un pasticcio della ricezione 5-9. Invasione aerea per Lasco 7-11. Doppia per Lanci 9-11. Non riesce a costruire Ortona e Roma si porta a meno uno: 10-11. Pareggia la Roma sfruttando l’ennesima indecisione in fase di ricezione della SIECO. Fiscon fermato a muro e Roma torna in vantaggio anche in questo set: 13-12. Ace per Rossi, break dei padroni di casa 14-12. Paolucci di prima intenzione firma il 15-13. Out il servizio di Menicali 16-14. Lasco inventa la magia 17-14. Marks contro il muro 18-14. Paolucci fuori misura col suo bagher 18-16. Ace per Marks 18-17. Zappoli riesce a far spedire out il muro ortonese 19-17. Rau al centro trova il punto 20-18. Marks colpisce malissimo la palla 21-18. Fatica ancora la ricezione ortonese, Lasko invece no 22-18. Out l’attacco di Lasko 22-19. Due ace per Lasko 25-19.

TERZO SET. Con Roma al servizio che avrebbe addirittura la possibilità di portarsi subito in vantaggio ma Zappoli schiaccia fuori 0-1. Marks schiaccia sulla rete 3-2 Roma. Murato anche Simoni 4-2. Murato ancora Simoni 5-2. A segno la Pipe di Fiscon 5-4. Il muro dei romani in questo parziale è implacabile 7-4. Marks finalizza una ricostruzione ortonese 7-6 ma poi Simoni sbaglia dai nove metri 9-6. Buono il primo tempo di Rau, 10-8. Ancora Rau che ferma Menicali 11-8. Ace per Zappoli 12-8. Rosi ferma Marks 13-8. Fiscon riesce a trovare il rimbalzo giusto sul muro 15-10 ma poi Marks sbaglia il servizio 16-10. Ancora un muro per Antonucci 17-10. Ottimo il primo tempo di Antonucci 20-12. A segno la Pipe di Rossi 21-13. Marks la spara fuori dal palazzetto 23-13. Zappoli regala ben 10 match point per Roma. Alla fine ci pensa Rossi a chiudere il calvario della SIECO 25-15.

Giancarlo Pesare: «Non c’è stata partita. Hanno preparato molto bene e sono riusciti a metterci sotto pressione in battuta. Di certo una serata no, dobbiamo assolutamente tornare in palestra e preparare meglio la gara di domenica. Vogliamo prenderci la nostra rivincita».

Volley Roma – Sieco Service Impavida Ortona (25-18 / 25-19 / 25-15)

Sieco Service Impavida Ortona: De Waard n.e., Simoni 4, Pesare (L), Berardi n.e. Lanci S. n.e., Toscani (L), Gaetano n.e, Sorrenti n.e, Lanci A., Marks 15, Fiscon 9, Ogurčák 6, Menicali 1. Allenatore: Lanci N.

Roma Volley: Lasko 13, Genna, Zappoli Guarenti 7, Sperotto, Antonucci 11, Rossi 15, Titta (L), Rau 6, Tozzi n.e., Rizzi (L), Loreto, Borraccino, Pregnolato n.e., Paolucci 3. Allenatore: Budan

Durata Set: I (24’), II (24’), III (23’)
Durata Totale: 1h 11’
Ace: Roma 5 – Ortona 2
Errori Al Servizio: Roma 8 – Ortona 10
Muri Punto: Ortona Roma 13 – Ortona 4
Arbitri dell’Incontro: signori Merli Maurizio (TR) e Guarnieri Roberto (ME).

Condividi:
Stampa Articolo