L’Impavida pronta a spegnere le cinquanta candeline

474
0
Condividi:

Ci siamo quasi. È la vigilia della festa per i cinquant’anni dell’Impavida Ortona. Domani, in Piazza San Tommaso si ripercorrerà la storia della pallavolo ortonese. Sul palco, una carrellata di ospiti e la musica degli ARUAL. Sarà anche possibile prenotare gli abbonamenti alla stagione 2018/2019 ad un prezzo speciale. Mattatore della serata un giornalista legato a doppio filo con il mondo del volley: Lorenzo Dallari. 

Si partirà quindi dal 1968, anno della fondazione dell’Impavida da parte di Padre Camillo D’Orsogna. «Nella parrocchia di Santa Maria delle Grazie non avevamo spazio a sufficienza per il calcio» racconta sempre Padre Camillo, «e così ci siamo buttati sulla pallavolo». Mai decisione fu più saggia per lo sport locale. Si racconterà di come un piccolo gruppo di amici sia riuscito a coinvolgere sempre più gente fino ad approdare in serie A2 nella stagione 1983/1984 e di come la squadra sia evoluta fino ai giorni nostri. Durante la serata saranno a disposizione Stand Gastronomici (porchetta, arrosticini, vino e birra risponderanno “presente!”) e vendita di gadget (T-Shirt, Sacche e spillette “Impavida”). Da sottolineare la possibilità di prenotare abbonamenti ad un prezzo vantaggioso. Presso il “Box Prenotazioni” sarà possibile aggiudicarsi l’abbonamento per la stagione 2018/2019 Serie A2 CredemBanca al prezzo di 50€ anziché le 88€ previste per un abbonamento intero e le 58€ dell’abbonamento ridotto. E quando la cavalcata tra i ricordi sarà finita, tutti a casa? Naturalmente no! La festa continua con gli ARUAL band ortonese che spazierà da Mannarino alla Bandabardò, passando per Rino Gaetano, De Andrè, Capossela e Battiato. Appuntamento quindi in Piazza San Tommaso ad Ortona, dalle ore 21.00 per godere tutti insieme dello spettacolo che sarà presentato dal giornalista SKY e scrittore Lorenzo Dallari da sempre legato al mondo della pallavolo.

Saranno inoltre presenti due campetti da pallavolo dove, a partire dalle ore 18.30, bambine e bambini fino a 12 anni potranno giocare liberamente a questo meraviglioso sport.

Condividi:
Stampa Articolo